A Sondrio buoni spesa, pasti a domicilio e sostegno economico per chi è in difficoltà per il coronavirus

Con la rete formata da operatori assistenziali, volontari e associazioni un aiuto alle persone che vivono in stato di bisogno

Buoni spesa alimentari, pasti a domicilio, sostegno economico per l'affitto, aiuti alle famiglie con minori, a cui si aggiungono assistenza e donazioni. Nell'emergenza sanitaria da coronavirus, che ha aggravato i problemi economici che già affliggevano molte famiglie, l'Amministrazione comunale di Sondrio, potendo contare anche sulle risorse della Regione Lombardia, ha da subito definito una serie di misure di sostegno per ridurre l'effetto della pandemia sulla vita quotidiana delle persone.

«Le risorse sono limitate - sottolinea l'assessore ai Servizi sociali e vice sindaco Lorenzo Grillo Della Berta - ma stiamo cercando di utilizzarle al meglio, intervenendo nelle situazioni più gravi, dando sollievo alle famiglie e assicurando loro il sostentamento per superare questo momento difficile, affinché al dramma umano e sanitario non si debba aggiungere anche un dramma materiale ed economico. Grazie a queste misure è stato possibile intervenire con tempestività ed efficacia. Inoltre possiamo contare sul prezioso lavoro degli operatori assistenziali che garantiscono i servizi di cura domiciliare a persone anziani e disabili che con regolarità fanno loro visita e si accertano delle loro condizioni».

L'emergenza sanitaria ha avuto un impatto sociale devastante che necessita di un intervento coordinato da parte degli Enti pubblici per dare aiuti alle persone che si trovano in condizioni di sofferenza materiale. L'erogazione dei buoni spesa alimentari e la consegna dei pasti a domicilio permette di aiutare le famiglie che si trovano in un particolare stato di disagio, il sostegno economico alle famiglie con minori e per il pagamento dell'affitto viene garantito ai bisognosi anche per consentire a bambini e ragazzi di seguire la didattica on line. In questo ambito un aiuto concreto è giunto dai cittadini che hanno risposto alla campagna di donazione di tablet e computer con grande generosità: in accordo con le scuole è stato possibile distribuirli alle famiglie più bisognose.

«A Sondrio e in tutta la nostra provincia siamo fortunati - conclude il vice sindaco Grillo Della Berta - perché abbiamo il supporto straordinario di una rete di volontari e su associazioni, come Pro Valtellina, Croce Rossa, Protezione civile, Caritas e altre, che mai come in questa emergenza sanitaria si sono dimostrate una risorsa indispensabile, una sicurezza per noi fra tante incertezze. Grazie alla loro collaborazione e al loro sostegno siamo in grado di monitorare le situazioni più gravi e di programmare interventi mirati per dare sollievo a chi si trova in difficoltà. Questa situazione drammatica sta mettendo a dura prova tutti noi ma può essere devastante in presenza di un disagio psicologico o economico precedente: in questi casi è indispensabile garantire un aiuto immediato per evitare che la situazione peggiori».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per qualsiasi informazione relativa a queste misure e per eventuali richieste di aiuto è possibile rivolgersi agli operatori dei  Servizi sociali del Comune chiamando da lunedì a venerdì lo 0342 526428.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Coronavirus, lunedì si decidono le sorti della Lombardia: lo spettro del lockdown

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Coronavirus, focolaio nel pronto soccorso di Livigno: contagiati infermieri e autisti

  • Coronavirus, al Morelli di Sondalo la situazione si fa seria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento