menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Lombardia i mercati scoperti possono riaprire da mercoledì 29 aprile. I vigili diventano "Covid manager"

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana: «Potranno esserci solo i prodotti alimentari, con regole precise per garantire la sicurezza di tutti. E' un altro passo verso la "nuova normalità"»

Fase 2, si prova a ordinare le idee e a programmare la ripartenza anche se l'emergenza Covid-19 non è finita. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, infatti, nelle scorse ore ha firmato un'ordinanza contenente le nuove direttive per l'apertura dei mercati scoperti, a partire da mercoledì 29 aprile.

Le amministrazioni comunali potranno riaprire uno o più mercati scoperti presenti sul proprio territorio, limitatamente alla vendita di prodotti alimentari, a patto che facciano osservare una serie di misure di prevenzione igienico sanitarie e di sicurezza. Tra le nuove regole, i Comuni dovranno individuare un appartenente alla polizia locale o un funzionario che assuma il compito di 'Covid manager', per coordinare sul posto il personale addetto, anche con il supporto di volontari della protezione civile, e assistere gli operatori e i clienti del mercato nell'attuazione delle misure previste nell'ordinanza. I Comuni potranno inoltre prevedere ulteriori misure di prevenzione e sicurezza. Restano sospese le fiere e le sagre.

"L'avevamo promesso, l'abbiamo fatto: via libera ai mercati scoperti nei comuni lombardi, da mercoledì 29 aprile. Potranno esserci solo i prodotti alimentari, con regole precise per garantire la sicurezza di tutti. E' un altro passo verso la 'nuova normalità".  Lo ha scritto sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana

A proposito di 'fase 2' l'assessore agli enti locali Massimo Sertori ha anche precisato che "e' in corso un'azione di sensibilizzazione verso il Governo per capire chi ricomincera' a lavorare non in base al codice Ateco ma in ragione del rispetto delle norme di sicurezza e sanitarie che e' in grado di garantire. Auspichiamo ci siano regole certe previste da un Protocollo uguale per tutti, stabilito che dobbiamo imparare a convivere con il virus".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Valchiavenna in lutto per la morte di Guglielmo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento