menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i decessi all'ospedale Morelli di Sondalo non finiscono

Il direttore generale dell'ASST Valtellina e Alto Lario, Tommaso Saporito: «Tre morti ogni giorno, tre famiglie colpite da un lutto, 110 in totale nel nostro ospedale, sono troppi e non possiamo accettarlo»

Dai dati aggiornati alle ore 10 di sabato 11 aprile 2020, presso l'ospedale Morelli di Sondalo, risultano 3 nuovi decessi per coronavirus, una donna e due uomini.

Sono 6, invece, le dimissioni e 9 ricoveri: numeri che si ripetono con una certa costanza da qualche giorno.

Mentre sta per concludersi la sesta settimana da quando il Morelli è diventato ospedale covid-19, con il perdurare delle misure restrittive, i contagi si susseguono e le nove persone ricoverate con gravi sintomi della malattia dovrebbero convincere tutti, anche i più riluttanti dell'importanza di adottare i comportamenti consigliati.

«Tre morti ogni giorno, tre famiglie colpite da un lutto, 110 in totale nel nostro ospedale, sono troppi e non possiamo accettarlo - sottolinea il direttore generale Tommaso Saporito -. Purtroppo abbiamo a che fare con un virus molto contagioso che si trasmette con grande facilità, non ci stancheremo mai di ripeterlo: è necessario rimanere a casa ed evitare il contatto con altre persone. È un sacrificio ma i dati delle ultime settimane ci hanno dimostrato che le prescrizioni adottate sono servite, che in loro assenza il sistema sanitario non sarebbe stato in grado di accogliere tutti i malati. Una tragica eventualità che abbiamo evitato e che dovrebbe convincere tutti a restare in casa anche in queste belle giornate di sole». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento