Emergenza coronavirus, ad Albosaggia la solidarietà è contagiosa

Il sindaco Graziano Murada: «La marea della solidarietà sta salendo e, forse, i gesti che si stanno moltiplicando sono i risvolti positivi di questa crisi»

Il sindaco Graziano Murada

 Ad Albosaggia sono tre le persone colpite dal coronavirus. Ad aumentare esponenzialmente non sono però i contagi, ma i gesti di solidarietà. Se nei giorni scorsi un'azienda aveva garantito la disponibilità ad offrire, alle persone in difficoltà, prodotti alimentari, ora 90 uova di Pasqua e 80 bottiglie di vino sono state donate all'aministrazione communale affinchè vengno distribuite ai cittadini. «La marea della solidarietà sta salendo e, forse, i gesti che si stanno moltiplicando sono i risvolti positivi di questa crisi». Questo il commento del primo cittadino Graziano Murada che ha annunciato anche la creazione di un conto corrente bancario il cui ricavato verrà utilizzato per andare incontro a quelle famiglie che il coronavirus ha messo in difficoltà.

«I dati arrivati ieri sera - ha dichiarato il sindaco di Albosaggia Graziano Murada - portano il numero dei contagi in provincia a 493. Mentre a livello regionale continua costante il trend di appiattimento della curva dei contagi. La situazione quindi piano, piano si sta incamminando verso quella luce, ancora flebile, ma che ogni giorno che trascorre si arricchisce di qualche lumen, che rende sempre più visibile la sorgente da cui proviene che, nel nostro caso, significa lasciarsi alle spalle il buio di questo periodo. Può darsi che nei prossimi giorni arrivino, anche in paese, nuovi casi positivi, ma questo non deve allarmare nessuno. Siamo, infatti, passati da una fase in cui l’esame virologico veniva effettuato a quei casi che presentavano tre sintomi, a screening fatti anche a chi manifesta un solo sintomo».

Alimentari, uova di Pasqua e bottiglie di vino

«Ma andiamo oltre. Oggi questa pagina mattutina sia arricchisce di altri due gesti di solidarietà: Il BAR L’OPPOSTO ha deciso di donare al comune ben 90 uova di Pasqua, più un uovo di 10 kg; mentre l’AZIENDA AGRICOLA MARSETTI di regalare 60 bottiglie di vino. Decideremo nei prossimi giorni quale “categoria di persone ” omaggiare, ma sicuramente consegneremo il tutto prima di Pasqua. Ringrazio di cuore i due commercianti per quanto fatto. Rimarrà inciso nella storia di Albosaggia. La marea della solidarietà sta salendo e, forse, i gesti che si stanno moltiplicando sono i risvolti positivi di questa crisi».

Un conto corrente per le persone in difficoltà

«Come annunciato - prosegue Murada - da oggi sarà attivo anche un conto corrente bancario “Emergenza Albosaggia Conavid19” e nelle prossime ore vi forniremo coordinate bancarie e codice iban. Il ricavato verrà utilizzato (sotto l’egida dell’ufficio tributi del comune) per andare incontro a quelle famiglie che il coronavirus ha messo in difficoltà (perdita posto di lavoro ecc.). Tale aiuto servirà per sopperire a quelle esigenze che il “buono spesa alimentare” governativo non soddisfa. Mi riferisco a quelle piccole necessità come la bolletta in scadenza, possibilità per i figli di seguire online le lezioni, riparazioni urgenti e indifferibili o altri imprevisti che nella vita reale sappiamo possono capitare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nessuno, ripeto nessuno in questo momento, deve rimanere indietro. Ma soprattutto - conclude il primo cittadino di Albosaggia - non voglio che qualcuno, alla vigilia di Pasqua, oltre a portarsi dentro l’angoscia causata dal maledetto virus, si debba caricarsi sulle spalle anche quel dolore più brutto e infame, che è rappresentato dalla difficoltà di avere il portafoglio completamente vuoto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Svizzera, neve e buio coprono i massi caduti sui binari: treno deraglia

  • Cosio Valtellino, grave bambino di 7 anni investito sulla vecchia statale

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

  • Coronavirus, al Morelli di Sondalo la situazione si fa seria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento