Covid e scuola: tamponi a studenti e docenti

ATS della Montagna ha creato un canale preferenziale per evitare un incremento dei contagi

Grandi e piccini hanno ripreso la quasi normale attività scolastica da una settimana. Sono ormai chiari, anche sulla scorta delle recentissime indicazioni regionali, i comportamenti da adottare per evitare un nuovo incremento dei contagi.

ATS della Montagna lavora al fianco delle Istituzioni Scolastiche e dei Servizi educativi per l’infanzia del territorio, in una logica di rete, per fornire al personale, agli studenti ed alle famiglie, indicazioni/informazioni utili a prevenire/gestire eventuali casi o focolai di COVID 19 nel mondo della scuola.

Per questo ATS della Montagna ha individuato i propri “Referenti COVID”, nell’ambito del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria, ai quali i “Referenti COVID” delle scuole, potranno rivolgersi direttamente per comunicazioni e/o richieste di informazioni di carattere generale per garantire lo svolgimento dell’attività didattica in sicurezza.

Il referente Covid individuato da ATS della Montagna per il distretto Valtellina e Alto Lario è Stefania Cerletti, contattabile via mail, all’ indirizzo: covidscuola@ats-montagna.it

I genitori, gli studenti e gli operatori sono quindi invitati a rivolgersi al referente COVID del proprio Istituto che potrà, in caso di necessità, interloquire con gli incaricati di ATS.

Inoltre, è stato attivato, in collaborazione con ASST Valtellina e Alto Lario ed ASST Valcamonica, un percorso semplificato di identificazione dei casi di COVID 19, in modo da garantire una riduzione dei tempi di esecuzione e refertazione del tampone, sia per gli studenti che per il personale docente.

Come fare?

Sono stati infatti resi disponibili sul territorio punti di effettuazione del tampone riservati alla scuola. L’accesso è libero, senza prenotazione e con autocertificazione:

Se i sintomi insorgono a scuola, il genitore può, sentito il Pediatra o il Medico curante, accompagnare il minore ad uno dei punti di effettuazione del tampone presenti sul territorio, munito di autocertificazione.

Se i sintomi si manifestano a casa, gli interessati oppure i genitori – in caso di studenti minori – devono rivolgersi al Medico curante o Pediatra per la valutazione del caso.

Lo stesso vale anche per personale docente e non docente che manifesti sintomi a scuola.

Dove?

I punti per l’effettuazione del tampone riservati alle SCUOLE sono stati individuati nei due rispettivi distretti dell’ATS della Montagna presso:

ASST Valtellina e Alto Lario: a partire dal 21 settembre, da lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 12.00 presso i Presidi Territoriali di:

– Bormio

– Tirano

– Sondrio

– Morbegno

– Chiavenna

– Dongo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Sabato saranno attivi i presidi di Bormio Sondrio e Chiavenna dalle 11 alle 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Svizzera, scosse percepite anche in provincia di Sondrio

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Ammutinamento dei ciclisti al Giro, il direttore di corsa Vegni: «Figuraccia, qualcuno pagherà»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento