Il Prefetto rinnova e convoca la Conferenza Provinciale Permanente in vista della "fase 2"

Quattro le sezioni, suddivise per tematiche. I soggetti, pubblici e privati, invitati a partecipare

Nella giornata di mercoledì 22 aprile 2020 si è insediata ufficialmente, presieduta dal Prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello, la nuova Conferenza Provinciale Permanente.

La conferenza, riunitasi in maniera plenaria, si articola in quattro sezioni (Amministrazioni d’ordine; Sviluppo economico e attività produttive; Territorio, ambiente e infrastrutture; Servizi alla persona e alla comunità) e costituisce un tavolo di lavoro allargato con tutte le componenti istituzionali, economico-produttive e sociali del territorio, per la disamina di argomenti di vario interesse (tra i quali, il più noto, è quello trattato nel gennaio scorso relativamente all’Osservatorio sugli incidenti stradali).

Un organismo importante che assume un ruolo ancor più determinante nel contesto attuale vista la prossimità della cosiddetta Fase 2 dell’ emergenza epidemiologica da coronavirus in atto. Tra le attività certamente messe in campo in tempi brevi dalla Conferenza, come da Direttiva ministeriale,  il «monitoraggio del disagio sociale ed economico e per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni criminosi e di ogni forma di illegalità».

Prima sezione

In particolare, la prima sezione si occuperà dell’attività informativa preordinata a prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata, attraverso un’attenta ed accurata valutazione di tutti i possibili indicatori di rischio di condizionamento dei processi decisionali pubblici funzionali all’assegnazione degli appalti. In questa opera si affiancherà alle attività che vengono già ordinariamente svolte dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e dal Gruppo Interforze che operano presso la Prefettura.

Componenti:

  • Presidente della Provincia;
  • Sindaco del Comune di Sondrio;
  • Presidente del Tribunale;
  • Procuratore della Repubblica presso il Tribunale;
  • Questore;
  • Comandante Provinciale dei Carabinieri;
  • Comandante Provinciale della Guardia di Finanza;
  • Comandante Provinciale dei Vigili del fuoco;
  • Direttore della Casa Circondariale;
  • Comandante della Polizia Penitenziaria;
  • Dirigente dell'Area I "Ordine e Sicurezza Pubblica" della Prefettura ed, eventualmente, i Dirigenti di altre Aree interessate alla materia da trattare;
  • Rappresentanti di enti, uffici, società e associazioni eventualmente interessati alla materia da trattare.

Seconda e terza sessione

La seconda e la terza sezione si occuperanno di dare massimo impulso alle attività di ascolto, di dialogo e di confronto con gli attori istituzionali, i rappresentanti territoriali delle categorie produttive, delle parti sociali e del sistema finanziario e creditizio al fine di intercettare ogni segnale di possibile disgregazione del tessuto sociale ed economico, con particolare riguardo alle esigenze delle categorie più deboli.

Si tratta, in buona sostanza, di un’azione che va svolta uniformemente sul territorio nazionale, al fine di contenere la diffusione di quei fenomeni criminali che costituiscono una grave minaccia agli equilibri di mercato di beni e servizi e al rispetto delle ordinarie regole di concorrenza. Ciò ricomprende anche la salvaguardia dell’accesso al credito legale da parte degli operatori economici e delle famiglie, indispensabile premessa per un’effettiva libertà di esercizio e ripresa dell’attività economica, costituzionalmente tutelata, oltre che fattore di prevenzione dell’odioso – in questo scenario vieppiù pervasivo – fenomeno dell’usura.

Infatti, i fenomeni di disagio correlati a possibili difficoltà della ripresa economica e produttiva possono determinare l’insorgere di condizioni favorevoli per un’espansione degli interessi illeciti e criminali.

Particolare attenzione va, altresì, rivolta al mondo delle imprese anche al fine di favorire un rapporto ancora più agevole con le amministrazioni pubbliche. In questa fase, i ritardi, le disfunzioni organizzative e le sovrapposizioni procedurali rappresenterebbero un peso intollerabile per le aziende, penalizzando inevitabilmente la ripresa e la competitività del nostro sistema produttivo.

Componenti seconda sezione:

  • Presidente della Provincia o assessore/dirigente delegato;
  • Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;
  • Dirigente della Ragioneria territoriale dello Stato;
  • Ispettore provinciale del Lavoro;
  • Direttore provinciale INPS
  • Direttore provinciale INAIL
  • Dirigente dell'Archivio di Stato;
  • Dirigente dell 'Archivio Notarile;
  • Direttore del Pubblico Registro Automobilistico/Aci;
  • Dirigenti delle Aree della Prefettura interessati agli argomenti da trattare;
  • Dirigenti della Provincia e/o dei Comuni della provincia di Sondrio interessati agli argomenti da trattare.
  • Rappresentanti di enti, uffici, società e associazioni eventualmente interessati alla materia da trattare (ad esempio, Banche, Associazioni di categoria, Organizzazioni sindacali, Anas, Rfi, Trenord).

Componenti terza sezione:

  • Presidente della Provincia;
  • Comandante Provinciale dei Carabinieri;
  • Comandante Provinciale dei Vigili del fuoco;
  • Direttore della sezione della Motorizzazione civile;
  • Direttore del Pubblico registro automobilistico;
  • Direttore Provinciale dell'Agenzia delle Entrate;
  • Direttore Provinciale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli;
  • Dirigenti delle Aree della Prefettura interessati per argomenti all'ordine del giorno;
  • Dirigenti della Provincia e/o dei Comuni della provincia di Sondrio interessati agli argomenti da trattare.
  • Rappresentanti di enti, uffici, società e associazioni eventualmente interessati alla materia da trattare (ad esempio, Arpa, Anas, Rfi, Trenord).

Quarta sezione

La quarta sezione svolgerà, tra l’altro, un’opera di sensibilizzazione rivolta agli enti territoriali competenti ad adottare ulteriori misure di sostegno a situazioni di disagio sociale ed economico e di assistenza alla popolazione anche attraverso l’attivazione di sportelli di ascolto e la promozione di iniziative di solidarietà a vantaggio delle fasce di cittadini con maggiori difficoltà. In tale ambito, dovrà essere prestata una particolare premura, tra gli altri, al tema del disagio abitativo (che nell’attuale scenario è destinato a subire un incremento significativo a maggior ragione in quei contesti territoriali nei quali più alto è il rischio di tensioni) e sarà effettuato un attento monitoraggio dell’andamento delle misure adottate dal Governo per il sostegno al bisogno di liquidità delle famiglie e delle imprese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Componenti quarta sezione:

  • Sindaco del Comune di Sondrio o assessore/dirigente delegato
  • Dirigente dell'Ufficio Scolastico territoriale;
  • Direttore provinciale INPS;
  • Direttore provinciale INAIL;
  • Dirigente dell'Ispettorato del Lavoro;
  • Direttore Generale dell'Azienda di Tutela della Salute della Montagna;
  • Direttore Generale dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario;
  • Direttore dell'AAT 1 18 dell'Agenzia regionale emergenza urgenza;
  • Dirigenti delle Aree della Prefettura interessati agli argomenti da trattare;
  • Dirigenti della Provincia e/o dei Comuni della provincia di Sondrio interessati agli argomenti da trattare (ad esempio, Uffici di piano dei Comuni, Croce Rossa).
  • Rappresentanti di enti, uffici, società e associazioni eventualmente interessati alla materia da trattare (ad esempio, Croce Rossa, Caritas).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento