menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco, Pinna: «Concentriamoci per dare il meglio»

Il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco prosegue nella sua attività di promozione di opportunità per tutto il comprensorio, attraverso la partecipazione a workshop commerciali e fiere dedicati al turismo sia invernale che estivo.

Il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco prosegue nella sua attività di promozione di opportunità per tutto il comprensorio, attraverso la partecipazione a workshop commerciali e fiere dedicati al turismo sia invernale che estivo.

Bruxelles con le attività B2B fatte al “Salon des Vacances”, a seguire Milano nell’area B2B della Bit, ed in seguito insieme agli altri Consorzi Mandamentali e Valtellina Turismo “Cosmobike” a Verona e la nuova fiera del Cicloturismo a Milano sono alcuni dei primi appuntamenti legati al piano di promo-commercializzazione nato dall’esigenza di proporre un’organizzazione del prodotto turistico nel territorio, con proposte promo-commerciali che ne riassuma le potenzialità ricettive, attività e i servizi fruibili per le quali i Tour Operator possano avere nel Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco un'interfaccia nell’informazione e gestione di servizi legati al turismo Mandamentale.

«In un periodo caratterizzato - ha commentato Pinna Direttore del Consorzio - da una necessaria attenzione sulle ottimizzazioni dei budget di gestione, ciascuno di noi deve cercare di svolgere al meglio la propria attività: è per questo che l'unione delle forze può produrre risultati ancora maggiori. Impianti, albergatori, ristoratori, guide alpine, noleggiatori, e tutti gli operatori possono concentrare sforzi ed investimenti sulla propria attività, offrendo un'esperienza sempre più soddisfacente al cliente».

«Se nel corso degli anni l'indotto turistico territoriale costruito anche con l’attività del Consorzio – continua Pinna - ha raggiunto percentuali discrete nelle presenze annuali sul territorio Mandamentale, la volontà di far nascere nuovi servizi e prodotti, come i percorsi ciclabili, o attività legate al periodo estivo può rappresentare un’ulteriore chiave di volta in un mercato globale dove nulla è da considerarsi definito e consolidato. Sarà la nostra capacità di lavorare al meglio delle nostre potenzialità e, soprattutto, la volontà di mantenere vincente la squadra sin qui formata, come dimostrano i risultati che, pur nella difficoltà generale, non sono mancati. Questa serie di attività, lasciano spazio a future evoluzioni, e testimoniano la volontà di ottimizzare gli investimenti promozionali in favore delle attività ricettive e dei territori rappresentati; attività necessaria soprattutto per rendersi sempre più visibile per il consumatore-turista, che oggi valuta con crescente oculatezza le proprie scelte e le proprie spese: ogni assenza può tramutarsi nell'estromissione di interi comprensori dalla gamma di potenziali scelte dei singoli viaggiatori, ma anche dei Tour Operator, con immaginabili effetti negativi. Da considerare inoltre che con l’avvento poi dei nuovi strumenti del web 2.0, la situazione nel settore turistico è profondamente mutata. L’apparizione di nuovi operatori turistici che operano sul web, le “Online travel agency” (OLTA), ovvero i tour operator online a incrementato un attività di primo contatto e conoscenza nei vari incontri B2B».

«Oggi come non mai - conclude il Direttore del Consozio - ogni potenzialità dispersa, sarà un'occasione perduta, per i singoli come per i territori».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SondrioToday è in caricamento