Tirano vince il concorso per scultori della neve "Idroelettricamenteneve"

Il concorso promosso del Bim per sensibilizzare bambini e ragazzi sui temi ambientali, dell'acqua in particolare, ha coinvolto ben 36 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Sondrio

Tra foche, pinguini e paguri a vincere è stata l'acqua alta di Venezia che ha ispirato gli alunni della seconda B della scuola secondaria di primo grado di Tirano: la loro scultura "Ha piovuto troppo a Venezia" ha vinto la settima edizione di Idroelettricamenteneve.

Il concorso promosso dal Consorzio Bim dell'Adda per sensibilizzare bambini e ragazzi sui temi ambientali, dell'acqua in particolare, ha coinvolto ben 36 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Sondrio che, sin dall'autunno scorso, hanno seguito laboratori, approfondito l'argomento ed elaborato un progetto per realizzare un modellino in creta della scultura ideata.

I sei lavori migliori sono stati scelti per essere realizzati scolpendo un enorme blocco di neve. Questa mattina oltre cento alunni, accompagnati dai loro insegnanti, hanno raggiunto Lanzada dove al centro sportivo Pradasc era stato allestito il campo di gara. Per tutti una giornata di puro divertimento e di condivisione, oltre che di impegno, tiepida come mai negli ultimi anni, per la finale del concorso.

Una mattinata di intenso lavoro ha preceduto il pranzo in compagnia. Nel pomeriggio i provetti scultori hanno terminato le loro creazioni per sottoporle al giudizio della commissione formata dal vice presidente del Bim Fernando Baruffi, dal vice sindaco di Lanzada Serafino Bardea e da Micaela Tralli del Bim. Per loro un compito arduo, considerato l'ottimo lavoro svolto dai ragazzi, ma tutti alla fine hanno festeggiato ottenendo un premio in denaro che verrà utilizzato per l'acquisto di materiale scolastico.

Per le sei classi finaliste c’erano cinquemila euro in palio da dividersi: 1400 per la prima, 1200 per la seconda, 900 per la terza, 700 per la quarta, 500 per la quinta e 300 euro per la sesta classificata.

Sul podio accanto ai vincitori della seconda B della scuola secondaria di primo grado di Tirano sono saliti anche la prima A della scuola secondaria di primo grado di Sondalo con "Il paguro nella bottiglia" e la seconda della scuola primaria di Piateda con "Una foca imprigionata". Al quarto posto si è classificata la prima B della scuola secondaria di primo grado di Delebio con "La fuga dei pinguini", al quinto la prima B della scuola primaria "Racchetti" di Sondrio con "Natura amica" e al sesto la quinta classe della scuola primaria di Tresenda con "Il mondo simile a una bomba".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ad ogni edizione questo concorso riserva delle sorprese - commenta il vice presidente Baruffi -: le scuole sono sempre più interessate e i ragazzi sempre più bravi e coinvolti. Le loro sculture rivelano grande entusiasmo ma anche un accurato lavoro, sia nella preparazione che nella realizzazione, che consente loro di approfondire i temi legati all'ambiente e alla sua salvaguardia. Come Bim siamo completamente soddisfatti della risposta delle scuole e dei risultati ottenuti dai ragazzi, felici di poter contribuire a sostenere l'attività didattica attraverso questa iniziativa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Lombardia in arrivo più restrizioni: stop a sport amatoriali e lezioni a distanza alle superiori

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Coronavirus, ecco la nuova ordinanza di Regione Lombardia: più limitazioni per i bar e stop allo sport di contatto

  • Maxi truffa da 100mila euro, nei guai azienda agricola del Sondriese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento