Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Coldiretti Sondrio rinnova il suo appello a favore delle imprese agricole del sud Italia

Gli agricoltori di Valtellina e Valchiavenna ancora mobilitati per far arrivare ai colleghi aiuti economici, materiale e fieno per gli animali sopravvissuti

“La gara di solidarietà lanciata nelle scorse settimane da Coldiretti Sondrio per aiutare le imprese agricole colpite dagli incendi che hanno devastato il centro-sud prosegue, ma è necessaria un’ultima spinta propulsiva: per questo rinnoviamo a tutti, imprese e cittadini, l’appello a donare secondo le proprie possibilità e sostenere le imprese che hanno subito danni gravissimi, con decine di migliaia di ettari di boschi e macchia mediterranea con alberi carbonizzati, oliveti, pascoli distrutti ed una vera strage di animali”.

Lo rimarca il presidente dell’organizzazione agricola provinciale Silvia Marchesini:“Per ricostituire i boschi ridotti in cenere dal fuoco ci vorranno fino a 15 anni con danni all’ambiente, all’economia, al lavoro e al turismo. Nelle aree bruciate saranno impedite anche tutte le attività umane tradizionali e la scoperta del territorio da parte di decine di migliaia di appassionati”.

La mobilitazione

Per far fronte a questa tragedia, gli imprenditori agricoli valtellinesi e chiavennaschi di Coldiretti si sono mobilitati, insieme ai colleghi lombardi, per far arrivare alle aziende colpite un aiuto immediato: in particolare, sono necessarie grosse quantità di fieno per alimentare gli animali sopravvissuti, ma anche paletti e reti per le recinzioni, orzo e avena per gli allevamenti ovicaprini, oltre a sostegni economici utili a far ripartire le aziende messe in ginocchio dai roghi.

 “A fronte della situazione drammatica che ha colpito i nostri colleghi agricoltori in Sicilia, Sardegna e nelle altre regioni devastate dagli incendi, la nostra Federazione Coldiretti vuol essere loro vicino e far sentire una forte voce di solidarietà da parte di tutti noi - spiegano da Coldiretti Sondrio - La situazione è drammatica: sono incalcolabili i danni provocati dai roghi che hanno distrutto decine di migliaia di ettari di boschi e campagne coltivate nelle regioni strette dalla morsa della siccità. Il clima estremamente secco, oltre ad aver decimato i raccolti, ha purtroppo favorito anche l’espandersi degli incendi innescati dall’azione criminale dei piromani, dalla Sicilia alla Sardegna, dalla Puglia all’Abruzzo, dalle Marche alla Toscana, dalla Calabria alla Campania fino alla Basilicata”.

Come contribuire

E' stato pertanto attivato un conto corrente dove già le imprese agricole hanno iniziato a donare: ovviamente la raccolta è estesa a tutti i cittadini e consumatori che vorranno dare il proprio contributo. Le somme verranno raccolte, per tutte le province del Nord Lombardia, attraverso il conto corrente con Iban: IT52N0623051272000047023652, intestato a Coldiretti Como Lecco con causale versamento "Emergenza incendi Sicilia".

Coldiretti Sondrio rinnova quindi l’invito a cittadini e imprese a “dare un contributo, anche piccolo, secondo le proprie possibilità: anche una donazione di minima entità è importante: un mare è fatto di tante gocce… non fate mancare la vostra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti Sondrio rinnova il suo appello a favore delle imprese agricole del sud Italia

SondrioToday è in caricamento