rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità Morbegno

Chiusura Riello, "Basta alle aziende che sfruttano il territorio e poi se ne vanno"

La chiusura dello stabilimento di Morbegno desta preoccupazione.  Il Partito Democratico porta la questione sui tavoli del Parlamento con un'interrogazione al ministro

"Basta alle aziende che sfruttano il territorio e poi se ne vanno. Tuteliamo l'occupazione". Il Partito Democratico interviene sulla vicenda del polo industriale di Morbegno e porta la questione sui tavoli del Parlamento con un'interrogazione al ministro. La decisione annunciata dalla Riello spa, che dal 2020 appartiene alla multinazionale Carrier corporation, di chiudere lo stabilimento di Morbegno che alla fine degli anni Novanta contava più di 500 dipendenti e che negli anni ha già subito un forte ridimensionato in termini occupazionali, ha provocato profondo sgomento all'interno del partito.

"La scelta annunciata rappresenta un durissimo colpo per i 61 lavoratori, per le loro famiglie e per l’economia del territorio di una provincia come quella di Sondrio che presenta già il più basso tasso di industrializzazione della Lombardia", dichiara il segretario provinciale del Pd Michele Iannotti che sta seguendo da vicino gli sviluppi della vicenda insieme alla segretaria regionale del Partito democratico della Lombardia on. Silvia Roggiani.    

La deputata Roggiani ha depositato oggi alla Camera un’interrogazione rivolta al Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso in cui si chiede di “intervenire per evitare che le aziende che beneficino di contributi, risorse pubbliche e della collaborazione fattiva dei territori poi decidano di dismettere le attività o di ridimensionare il personale”. Come è noto lo stabilimento della Riello a Morbegno è stato aperto nel 1992 anche grazie ai fondi della “Legge Valtellina”.

"Trovare una soluzione a tutela dell’occupazione dei 61 lavoratori dello stabilimento della Riello a Morbegno e rilanciare l'attività produttiva e industriale nel territorio della provincia di Sondrio devono essere oggi le priorità" dichiara la deputata dem. "Come Partito democratico – concludono Roggiani e Iannotti – siamo al fianco dei lavoratori della Riello e  continueremo a fare tutto il possibile per difendere i loro diritti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura Riello, "Basta alle aziende che sfruttano il territorio e poi se ne vanno"

SondrioToday è in caricamento