rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Allarme rientrato / Caiolo

Esclusa la presenza del lupo nei boschi di Caiolo

Dopo la segnalazione di una residente nella giornata del 31 dicembre la carcassa è stata analizzata: si tratta di una pecora morta per cause naturali e poi portata nel bosco dal proprietario

Cessato "allarme" a Caiolo: nei giorni scorsi si è temuto per la presenza del lupo nei boschi vicini al centro abitato e alla chiesa principale del paese dopo che una ragazza, impegnata in una passeggiata nella giornata del 31 dicembre si era imbattuta nella carcassa di un animale morto co, nelle vicinanze, quelli che sembravano segni di lotta.

Proprio la giovane residente aveva dunque pensato alla possibile presenza del lupo e aveva segnalato la situazione sia sui social sia, soprattutto, alle autorità competenti. Per fortuna, come detto, l'allarme è rientrato: a seguito dell'analisi di un esperto, infatti, si è potuto appurare come i resti rinvenuti nel bosco appartengano con ogni probabilità a una pecora, morta per cause naturali e buttata lì dal proprietario (senza marca auricolare).

Poi la volpe e altri piccoli carnivori l'hanno in parte mangiata: non c'è dunque traccia di una predazione da parte di un lupo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esclusa la presenza del lupo nei boschi di Caiolo

SondrioToday è in caricamento