rotate-mobile
Un paese ecosostenibile / Bormio

Bormio, un futuro green grazie alla nuova passerella sul Frodolfo e a percorsi ciclopedonali

Proseguono i progetti dell'amministrazione comunale per rendere Bormio una località sempre più ecosostenibile

Il percorso è avviato: il futuro di Bormio sarà ecosostenibile, disegnato sul modello delle più importanti stazioni sciistiche delle Alpi, che privilegiano la mobilità dolce, che allontanano le auto dai centri storici, che creano connessioni tra i percorsi ciclopedonali. Il progetto per la zona del Frodolfo, interamente finanziato dalla Regione Lombardia, nell'ambito delle opere per le Olimpiadi invernali Milano Cortina 2026, trasformerà l'ingresso di Bormio.

La rete ciclabile verrà potenziata a formare un anello da percorrere per spostarsi da una zona all'altra del paese o per trascorrere ore piacevoli all'aria aperta. Il nuovo parcheggio di porta sarà lo snodo ideale per lasciare l'auto e proseguire a piedi o in bicicletta per raggiungere il centro di Bormio. Un futuro non troppo lontano, considerato che lo studio di fattibilità è già stato approvato e che in tempi brevi si arriverà al progetto esecutivo e alla gara di appalto. A collegare i due tronchi di pista ciclabile, da una sponda all'altra del torrente, sarà una passerella ciclopedonale coperta, lunga sessanta metri e larga tre e mezzo.

"Il terzo filone del progetto per l'area del Frodolfo - spiega il sindaco Silvia Cavazzi - è anche il più rappresentativo della nuova visione di Bormio, quello che ci proietta nel futuro, perché per il nostro paese puntiamo sulla mobilità dolce. L'intento è quello di offrire a residenti e turisti una valida alternativa all'auto mediante una rete di percorsi ciclopedonali per limitare il traffico in centro e ridurre le emissioni inquinanti. Avremo una migliore qualità di vita e più sicurezza". 

La nuova passerella ciclopedonale consentirà di collegare le due sponde del torrente, creando un itinerario dalla pista esistente, che corre parallela al Frodolfo, a quella che verrà realizzata lungo via Bertola. La struttura della passerella è composta da due travi reticolari in acciaio, mentre nel rivestimento dei fianchi saranno inserite delle fasce di led per l'illuminazione notturna. L'attuale tracciato verrà sdoppiato per consentire di rimanere su via Bertola e di salire sull'argine per imboccare la passerella, sia per chi proviene da est che da ovest.

Una rete ciclabile che si amplia e due zone, da una parte all'altra del Frodolfo, che saranno collegate, aprendo nuovi itinerari per gli appassionati delle due ruote. "Per quanto riguarda i tempi siamo in linea con quanto programmato - conclude il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Oscar Cola -: come amministrazione comunale pensiamo alle Olimpiadi ma anche al prima e al dopo poiché è fuori dubbio che le opere previste, che oltre al nuovo percorso ciclopedonale e alla passerella comprendono anche la rotatoria e il parcheggio, sono strategiche non solo per la zona del Frodolfo ma per l'intero paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bormio, un futuro green grazie alla nuova passerella sul Frodolfo e a percorsi ciclopedonali

SondrioToday è in caricamento