rotate-mobile
messa in sicurezza

Bomba nel Lago di Como, domani la rimozione

L'ordigno è stato ritrovato a una profondità di circa sette metri a Pradello, tra Lecco e Abbadia Lariana

Nel Lago di Como, nel suo ramo lecchese, nel dicembre scorso è stata trovata una bomba. Un ordigno lungo mezzo metro, residuato bellico, scovato a circa sette metri di profondità nelle acque davanti a Pradello, tra Lecco e Abbadia Lariana, che sarà rimosso tra mercoledì 12 e giovedì 13 gennaio 2022.

Come riportano i colleghi di LeccoToday, l’ordigno verrà rimosso e trasportato, sempre in acqua, in località Moregallo del comune di Mandello del Lario e, successivamente, verrà trasportato presso la cava locale. A quel punto si valuterà se effettuare in loco le operazioni di brillamento, che sono state già pianificate per il prossimo 18 gennaio.

L’Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori ha già predisposto un’ordinanza d'interdizione della navigazione da mercoledì 12 a giovedì 13 gennaio, con sospensione di tutte le attività subacquee di balneazione e pesca entro lo specchio d’acqua antistante il comune di Abbadia Lariana.

Interdizione-navigazione bomba Pradello-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba nel Lago di Como, domani la rimozione

SondrioToday è in caricamento