rotate-mobile
Di proprietà del CAI Vincenza

Addio al bivacco Meneghello, il crollo per il ritiro del ghiacciaio

Di proprietà del Cai Vicenza era situato nel tratto di cresta fra la Punta Cadini (m.3524) ed il S.Matteo (m.3678) in Valfurva

Il bivacco Meneghello, situato nel tratto di cresta fra la Punta Cadini (m.3524) ed il S.Matteo (m.3678) in Valfurva, è crollato a causa del cedimento dello sperone di roccia su cui poggiava. La frana sarebbe dovuta alla fusione del ghiacciaio che la sosteneva. 

La struttura in legno, di propietà del Cai di Vicenza, era stata costruita nel 1953 con i ruderi militari della Grande Guerra e titolata al capitano Francesco Meneghello, Medaglia d'Oro, volontario durante la spedizione in Russia.

È così scomparso quello che era un punto di appoggio essenziale per la traversata delle 13 cime. Già lo scorso 24 settembre, con ordinanza del Comune di Valfurva, il bivacco era stato dichiarato inagibile e ne veniva disposta la chiusura perché a rischio crolli. Di recente il Cai Vicenza, aveva segnalato la forzatura dell’ingresso della struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al bivacco Meneghello, il crollo per il ritiro del ghiacciaio

SondrioToday è in caricamento