Un aiuto a chi aiuta, un premio per le associazioni di volontariato della provincia di Sondrio

Fondazione Costruiamo il futuro, con la collaborazione di Edison, promuove un progetto a sostegno degli enti del Terzo Settore sociali e sportivi della Valtellina e Valchiavenna

Da sinistra: don Christian Bricola, Marco Scaramellini, Maurizio Lupi, Salvatore Pasquariello e Marco Stangalino

Un aiuto concreto a tutte le associazioni che sul territorio della provincia di Sondrio fanno del bene, al fianco dei più deboli. Lungo la mattinata di lunedì 21 settembre, presso la sala consiliare del Comune di Sondrio, è stata presentato il "Premio Costruiamo il futuro 2020 Speciale Edison per Valtellina e Valchiavenna", pensato dalla lecchese  "Fondazione Costruiamo il futuro" per sostenere attraverso piccoli contributi in denaro le tante associazioni del territorio che operano in ambito sportivo e sociale.

Quest’anno la Fondazione Costruiamo il futuro apre il Premio anche alla provincia di Sondrio, grazie alla collaborazione e al sostegno di Edison, a conferma dello stretto legame tra la società, uno dei maggiori operatori energetici del Paese, e il territorio della provincia di Sondrio di cui è parte integrante e attiva con le proprie centrali idroelettriche. Una modalità concreta per affermare il valore del non profit nel vissuto quotidiano della società e dare voce agli “eroi del quotidiano”, a coloro che usano il loro tempo, le loro risorse e le loro energie investendo un ruolo importante nell’educazione di bambini e ragazzi, a chi si occupa di anziani e disabili, minori e famiglie, poveri.  

Numerose le realtà istituzionali ed associative di Valtellina e Valchiavenna presenti alla presentazione del Premio. A fare gli onori di casa il sindaco di Sondrio, Marco Scaramelli: «La provincia di Sondrio ha sviluppato negli anni una rete di volontariato attiva in settori diversi, divenuta un interlocutore importante per gli enti pubblici e un punto di riferimento per la comunità locale. Ringrazio la Fondazione Costruiamo il futuro ed Edison per l'attenzione che ci hanno dimostrato aprendo per la prima volta l'iniziativa anche al nostro territorio, a seguito dei contatti avviati nei nostri confronti. Mi auguro che le associazioni colgano questa opportunità per richiedere i contributi per finanziare la loro attività e i loro progetti».

Come afferma Maurizio Lupi, Presidente della Fondazione Costruiamo il futuro: «Siamo contenti di poter portare l’iniziativa del Premio nella provincia di Sondrio. Mai come quest’anno il Premio ha assunto un così grande significato, perché l’emergenza Coronavirus ha messo in difficoltà tante piccole e grandi realtà associative che hanno dovuto ripensare e nella maggior parte dei casi interrompere le loro attività. Il lungo lockdown ha fatto riscoprire l’importanza che gli enti non profit, che pongono al centro del proprio impegno bambini, ragazzi e disabili, rivestono per le famiglie e il vuoto che la loro assenza ha generato. Siamo convinti che oggi per ripartire occorre puntare e sostenere questa risorsa, indispensabile per il bene comune».

Marco Stangalino, Vice Presidente Esecutivo Power Asset di Edison, dichiara: «Siamo felici di aver contribuito a portare a Sondrio Il Premio Costruiamo il futuro perché ci sentiamo parte integrante di questa comunità. Con le nostre centrali idroelettriche, che operano in Valtellina e Valchiavenna da quasi cent’anni ormai, creiamo da sempre sviluppo e benessere per il territorio e vogliamo continuare a farlo in un’ottica di lungo periodo. Lo facciamo ogni giorno, attraverso l’attività produttiva che svolgiamo sui nostri impianti e, sempre con maggior impegno negli ultimi anni, anche attraverso il sostegno a realtà associative che sono attive in ambito sportivo e sociale». Il Premio Costruiamo il futuro in Valtellina e Valchiavenna si inserisce in un ampio quadro di iniziative per la valorizzazione del territorio che la società energetica sostiene nella convinzione di dover partecipare attivamente al benessere della comunità che ospita le sue centrali.

Come partecipare

Per partecipare al Premio non è necessario presentare progetti speciali, anche l'attività ordinaria viene finanziata. Le associazioni potranno richiedere un contributo per la loro attività iscrivendosi entro il 15 ottobre al bando pubblicato sul sito premio.costruiamoilfuturo.it, compilando il form di iscrizione e specificando quale sarà la destinazione del Premio.  La segreteria della Fondazione provvederà a fissare un incontro per conoscere e capire a fondo le iniziative e l’opera delle associazioni candidate. Le richieste raccolte verranno giudicate e selezionate dal Comitato d’Onore, composto dai partner del progetto, da personalità del mondo culturale e del terzo settore e da rappresentanti della Fondazione Costruiamo il Futuro. 

Premio Costruiamo il futuro Speciale Edison per Valtellina e Valchiavenna: con la collaborazione e il sostegno di Edison, con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Sondrio e del Comune di Sondrio, in collaborazione con CSV Monza - Lecco -Sondrio, CSI Sondrio e Fondazione Pro Valtellina Onlus.

La Fondazione Costruiamo il futuro

Fondazione Costruiamo il futuro dal 2003 riconosce e premia le realtà no profit del territorio, attraverso un contributo in denaro per spese ordinarie, straordinarie o per i progetti ritenuti coerenti con i criteri indicati dal bando. Negli anni si è ampliato il suo territorio d’azione: dal 2003 si rivolge alle associazioni della provincia di Lecco, dal 2008 a quelle di Monza e Brianza, dal 2010 a quelle dell’erbese, dal 2017 a Milano Città Metropolitana e dal 2018 alla provincia di Bergamo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 2003 sono oltre 400 le associazioni sostentue con gli 821.000 euro donati per i progetti. Più di 2000 realtà associative incontrate. La manifestazione ha permesso di incontrare e conoscere negli anni tante realtà associative del territorio che svolgono un compito fondamentale nella costruzione del bene delle persone e del bene comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morbegno piange Alberto Vinci, l'anima del Lokalino

  • Coronavirus, focolaio tra medici ed infermieri del Morelli di Sondalo dopo una festa tra colleghi

  • Giro d'Italia, dopo la partenza da Morbegno i ciclisti protestano per pioggia e freddo: tappa accorciata

  • Coronavirus a scuola, tre nuove classi (con le insegnanti) in isolamento a Livigno

  • Il coprifuoco in Lombardia è ufficiale: firmata l'ordinanza, torna l'autocertificazione

  • Livigno annuncia l'apertura della stagione invernale 2020-2021

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento