rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Sondalo

Sindaci e nuovo movimento, in Alta Valle due fronti per l'ospedale Morelli autonomo

A distanza di poche ore l'annuncio di due azioni diverse accomunate dallo stesso obiettivo: l'autonomia gestionale da Asst Valtellina e Alto Lario. I dettagli

Prosegue la "battaglia" per il rilancio dell'ospedale "Eugenio Morelli" di Sondalo. Nella giornata di martedì 9 novembre, a distanza di pochi minuti, sono state rese note le due nuove iniziative "messe in campo" per ripensare al futuro del nosocomio dell'Alta Valle. Due azioni distinte aventi, però, un obiettivo comune, quello di rendere il "Morelli" autonomo, slegato cioè dalla gestione di Asst Valtellina e Alto Lario.

Ospedale Morelli, sindaci uniti verso l’autonomia

Da una parte i sei sindaci del mandamento di Bormio, con una nota stampa hanno annunciato di aver incaricato il professore universitario Francesco Florian di redigere uno "studio relativo all’individuazione dell’assetto giuridico più confacente, per una gestione autonoma dell’Ospedale Morelli di Sondalo".

Sanità, è nato il Movimento popolare "Rinascita Morelli autonomo"

Dall'altra, Ezio Trabucchi, Giuliano Pradella e Gerlando Marchica, dopo la complicata esperienza nel “Comitato a difesa della sanità di montagna - Io sto con il Morelli” hanno deciso di tornare alla carica con la costituzione del Movimento popolare "rinascita Morelli Autonomo". Obiettivo primario quello di "promuovere ogni iniziativa utile e/o necessaria per la sollecita istituzione, tramite l’intervento legislativo di Regione Lombardia (Ente competente), dell'Azienda Ospedaliera "E. Morelli" di Sondalo, Azienda pubblica ed autonoma".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaci e nuovo movimento, in Alta Valle due fronti per l'ospedale Morelli autonomo

SondrioToday è in caricamento