Venerdì, 6 Agosto 2021
Attualità

Gli autobus in provincia di Sondrio sono i più "giovani" in Lombardia

I mezzi per il trasporto delle persone utilizzati in Valtellina e Valchiavenna sono anche i meno inquinanti dell'intero panorama lombardo

I due autobus letteralmente andati a fuoco in pochi minuti, prima nella galleria Fiumelatte lungo al strada statale 36 il 13 luglio, poi sulla strada provinciale 15 in Valmalenco nella giornata di ieri hanno posto l'attenzione di molti sullo "stato di salute" e sulla sicurezza dei mezzi per il trasporto passeggeri in circolazione in Valtellina e Valchiavenna e, più in generale, in Lombardia.

Ebbene, secondo quanto emerge da uno studio effettuato dallo "Studio Continental", basato su dati Aci, i cittadini della provincia di Sondrio e i turisti che scelgono il nostro territorio, possono stare tranquilli. Proprio la provincia di Sondrio presenta, infatti il parco autobus circolante più giovane della Regione: il 29,9% è di massimo 5 anni e solo il 7,7% oltre i 20.

Autobus poco inquinanti

Non soltanto questo: Sondrio si conferma la provincia meno inquinante della regione con il tasso più alto di autobus Euro 5 e 6 (72,2%) e quello più basso di classi obsolete (10,9%). Nel resto d'Italia, invece, la percentuale di autobus appartenenti alle categorie Euro 5 e 6 si ferma al 38,8%.

In provincia di Sondrio il parco circolante è composto esclusivamente da autobus a gasolio (99,3%) ed elettrici (0,4%).

Le immatricolazioni

Le immatricolazioni di autobus di oltre 3,5t in Italia sono passate da 4.935 del 2019 a 3.404 del 2020 (-31%). Se, da un lato, il calo della Lombardia è più consistente e arriva a toccare il 49,2% e sole 306 nuovi bus immatricolati, dall'altro, tra le province, Sondrio registra il calo minore della Regione, con una diminuzione dell’11,8% e solo 15 nuove targhe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli autobus in provincia di Sondrio sono i più "giovani" in Lombardia

SondrioToday è in caricamento