Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Bus sostitutivi pieni di lavoratori agricoli, studenti lasciati in stazione

Gravi disagi per i giovani diretti a Tirano. La denuncia della Cisl

Negli ultimi giorni si sono verificati gravi disagi per alcuni studenti pendolari che, quotidianamente, usufruiscono della corsa mattutina sulla tratta ferroviaria Sondrio-Tirano. Ad evidenziarli la Cisl di Sondrio: "Alcuni genitori hanno lamentato che, nelle giornate del 30 settembre e del 1 ottobre, il bus sostituitvo del treno, con partenza da Sondrio alle 6,41 e con arrivo a Tirano dopo le ore 7, ha lasciato a piedi gli studenti che erano in attesa alle fermate intermedie di Ponte e Tresenda, adducendo quale motivazione la non disponibilità di posti".

"In effetti è da considerare che in questo periodo, con la raccolta delle mele in corso che riguarda in larga parte la zona del tiranese e con la conseguente esigenza di trasporto da parte dei lavoratori agricoli addetti alla raccolta, un solo bus sostitutivo non è per nulla sufficiente a garantire il pieno trasporto dei pendolari, trasporto che, probabilmente, è stato programmato tenendo in considerazione soltanto il numero degli studenti e non anche quello di altri lavoratori pendolari" ha spiegato Michele Fedele,  referente settore Trasporti Cisl Sondrio.

I genitori degli studenti chiedono che i gestori del trasporto pubblico locale provvedano in tempi brevi all'aggiunta di un altro bus sulla tratta in questione per evitare che i loro ragazzi, peraltro minorenni, siano “abbandonati” in stazione. "A tal proposito risulta che i genitori abbiano già manifestato il problema alla Direzione scolastica dell'Istituto “Pinchetti” di Tirano, la quale, a sua volta, avrebbe provveduto ad effettuare le dovute segnalazioni ai gestori dei servizi di trasporto interessati (Trenord e STPS) oltre che all'Amministrazione Provinciale" continua il sindacalista.

"La Cisl di Sondrio, che da sempre ha a cuore l'esigenze dei pendolari della provincia e che in passato, più volte, ha già denunciato problemi analoghi, rivolge un appello ai gestori dei servizi di trasporto con l'invito ad effettuare sempre una programmazione preventiva sulle esigenze di trasporto pubblico, sia degli studenti che dei lavoratori, al fine di poter predisporre i mezzi in numero sufficiente per il pieno soddisfacimento delle esigenze"  conclude la nota sindacale.


                                                                 

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus sostitutivi pieni di lavoratori agricoli, studenti lasciati in stazione

SondrioToday è in caricamento