Attualità

Univale, da Fondazione Pro Valtellina un'auto più grande per il trasporto dei malati oncologici

Un mezzo nuovo e funzionale per il prezioso servizio portato avanti dall'Unione volontari assistenza leucemici, emopatici e oncologici

Univale (Unione volontari assistenza leucemici, emopatici e oncologici), con sede in Sondrio, Via Stelvio, 10, attiva sul territorio valtellinese dal 1990, ha aderito al bando Servizi alla persona, che la Fondazione Pro Valtellina ha indetto nel 2020. Il progetto presentato, Trasporto Sereno, è rivolto ai pazienti oncologici residenti in Valtellina e Valchiavenna, che necessitano di cure erogate da strutture ospedaliere situate nella valle, in Lombardia e non di rado anche in altre regioni, sedi di centri altamente specializzati nelle terapie dei tumori.

L'Associazione si fa carico di trasportare i pazienti con un'auto di proprietà, guidata da autisti volontari. Poichè la vettura in uso, per dimensioni dell'abitacolo e del bagagliaio, non si era dimostrata sempre adeguata al trasporto dei pazienti (in particolar modo quelli non deambulanti che utilizzano una carrozzina), Univale ha aderito al bando Fondazione Pro Valtellina per acquistarne una che fosse in grado di rispondere a tutte le necessità degli utenti.

«Il bando richiedeva anche il coinvolgimento della popolazione per la raccolta di donazioni, a completamento della cifra messa a disposizione dalla Fondazione, e la risposta alla nostra proposta di condivisione è stata pronta e generosa. Per questo motivo sulla vettura compaiono, oltre al logo della Fondazione Pro Valtellina, anche quelli delle imprese che hanno contribuito con particolare generosità» ha dichiarato la presidente di Univale, Mariapia Pasini.

«Riteniamo che la disponibilità offerta dalla Fondazione alle associazioni operanti sul territorio sia davvero preziosa, perché consente di concretizzare iniziative solidali a favore della popolazione. Nel sottolineare che già in passato abbiamo beneficiato di un generoso finanziamento a sostegno del progetto Scuola Sempre, vogliamo esprimere ancora una volta la nostra gratitudine alla Fondazione, che ci ha consentito di rendere più confortevoli i viaggi dei pazienti oncologici da noi assistiti. Cogliamo l'occasione per sottolineare che chiunque avesse necessità di trasporto potrà contattare il numero della nostra segreteria 0342 211343, dalle ore 9 alle ore 12, dal lunedì al venerdì» conclude la presidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Univale, da Fondazione Pro Valtellina un'auto più grande per il trasporto dei malati oncologici

SondrioToday è in caricamento