rotate-mobile
Ai saluti

Va in pensione la dottoressa Cioccarelli: il grazie di Ats della Montagna

Il direttore generale Raffaello Stradoni: "Sentiremo la sua mancanza"

Il 31 gennaio scorso la dottoressa Anna Maria Cioccarelli è andata in pensione, lasciando, dopo 35 anni di onoratissima carriera, Ats della Montagna e la sede di via Nazario Sauro dove tutto è iniziato. 

La carriera

E’ il 1987 quando la dottoressa Cioccarelli prende servizio presso l’allora USSL 21 di Sondrio in qualità di medico di guardia medica, occupandosi negli anni successivi di sostituire anche medici di medicina generale e pediatri. 

Classe ’59, sondriese, laureata in Medicina e Chirurgia presso la Statale di Milano e specializzata in Biologia Clinica a Pavia, Cioccarelli ha, nel corso della sua carriera, ricoperto ruoli e funzioni molto importanti presso l’USSL poi ASL e oggi ATS della Montagna. Da dirigente medico di 1° livello a responsabile di struttura semplice, nel 2017 diventa Direttore della Struttura Complessa “Laboratorio di Prevenzione del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria” e nel 2021 Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria. 

Forte della lunga esperienza maturata nell’ambito della sanità pubblica, la dottoressa Cioccarelli ha lavorato con passione e dedizione insieme ai colleghi. Complesso e molto consistente il carico di lavoro di questi due ultimi anni segnati dalla pandemia per il ruolo fondamentale del Dipartimento da lei diretto. 

Sentiremo la sua mancanza

“Abbiamo dovuto, nostro malgrado, fare a meno di una professionista preziosa - queste le parole del direttore Generale Raffaello Stradoni - una collega capace, preparata che, con grande senso di responsabilità, ha affrontato insieme a tutti noi questo delicato periodo. Insieme ai colleghi della Direzione Strategica ringrazio la dottoressa Cioccarelli augurandole di potersi finalmente dedicare alle proprie passioni e ai propri affetti. Credo di interpretare correttamente il pensiero di tutti affermando che in Agenzia sentiremo molto la sua mancanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in pensione la dottoressa Cioccarelli: il grazie di Ats della Montagna

SondrioToday è in caricamento