rotate-mobile
Ammodernamento della skiarea Aprica-Corteno / Aprica

Aprica, aperta la nuova cabinovia della Magnolta

La cosa più apprezzata dai primi fruitori dell’impianto? La velocità: la nuova telecabina permette di raggiungere la cima della Magnolta in meno di 6 minuti

Aprica-Magnolta, si parte. Dalla mattina di oggi, sabato 6 gennaio, è aperta al pubblico la nuova cabinovia realizzata in questi mesi, che renderà più comodo e veloce l’accesso alle piste (e in quota durante l’estate).  L’impianto Doppelmayr, con cabine panoramiche a dieci posti, ha la portata di 1600 persone all’ora, alla velocità di 6 m/s. Un altro importante tassello dell’ammodernamento della skiarea Aprica-Corteno, dopo la sostituzione negli ultimi anni dello skilift Poncera e della seggiovia Piana Galli, inaugurata proprio la stagione scorsa. I lavori iniziati al termine della stagione invernale 22/23 sono avanzati con tempistiche record e solo gli aspetti burocratici hanno ritardato un poco l’apertura al pubblico.

Alle 10.30 si è tenuta una cerimonia ufficiale di inaugurazione,  a cui hanno assistito molti appassionati e curiosi di poter provare l’impianto panoramico per primi. Le nuove cabine che riprendono i colori del logo di Aprica hanno destato fin da subito interesse e curiosità. La cosa più apprezzata dai primi fruitori dell’impianto? La velocità: la nuova telecabina permette di raggiungere la cima della Magnolta in meno di 6 minuti.

All’inaugurazione hanno preso parte l’assessore regionale alla Montagna Massimo Sertori, il sindaco di Aprica Dario Corvi e il presidente della società impianti SITA Domenico Cioccarelli. 

“Sono molto felice di essere presente oggi - ha sottolineato Sertori -. Quello di Aprica è un esempio di come Regione Lombardia è riuscita ad attivare meccanismi virtuosi all’interno dei territori montani grazie alla sigla dei patti territoriali. Questo era un intervento necessario per mantenere il comprensorio di Aprica al passo con i tempi.”

Per la SITA è stata una giornata importante, ha sottolineato il presidente CIoccarelli: “Un’operazione fortemente voluta dagli impianti e dal Comune, che rilancia Aprica come località sciistica di punta della Valtellina - ha rimarcato -. Continuiamo in questa direzione, con altri lavori previsti per le piste e gli impianti.”

Tanti interventi fatti e previsti in questi anni

È di pochi giorni fa la notizia dello stanziamento di fondi da parte del Ministero del Turismo per il comprensorio sciistico. “L’inaugurazione di questo impianto, che porta una ventata di rinnovamento a lungo attesa per Aprica – ha detto il sindaco Corvi – è solo uno dei tanti interventi fatti e previsti in questi anni. Altri importanti passi sono infatti previsti per il futuro, grazie anche a 9 milioni destinati alla sostituzione della seggiovia del Palabione e 1,5 milioni per l’innevamento del Baradello da parte del Ministero.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprica, aperta la nuova cabinovia della Magnolta

SondrioToday è in caricamento