Con la bella stagione riaprono i passi alpini

Stelvio, San Marco e Gavia sono riaperti al traffico

Riaperta al traffico la statale 38 “dello Stelvio” , senza limitazione oraria, nel tratto compreso tra il km 106,500 e il km 124,306, tra località Bagni Vecchi e il Passo dello Stelvio, chiuso nei mesi scorsi per la stagione invernale .   Riapre al transito anche la statale 38 dir/b “dello Stelvio” tra il km 0 – innesto con la statale 38 – e il km 0,200, Passo Umbrail “Giogo di Santa Maria”. Anche in questo caso la riapertura fa seguito alla chiusura invernale che aveva interessato il tratto. Le attività di sgombero neve sono state condotte senza sosta dal personale specializzato di Anas nel corso delle scorse settimane.

Anche i Passi Gavia e San Marco, che collegano la provincia di Sondrio con quelle di Brescia e Bergamo, sono stati riaperti questa sera. Apertura concordata tra le Province interessate, dopo che nei giorni scorsi si sono concluse le ultime operazioni di sgombero della neve ancora presente sulla carreggiata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo fatto in modo - ha dichiarato il Presidente della Provincia di Sondrio Elio Moretti - di anticipare l’apertura già dal prossimo fine settimana, caratterizzato anche dal possibile ponte per la festa del 2 giugno, al fine di consentire ai molti appassionati, soprattutto delle due ruote, di poter godere, degli affascinanti spettacoli primaverili che offrono in questi giorni i due passi alpini. Esperienza tanto più affascinante quest’anno, dopo il lungo periodo di lookdown causato dal Coronavirus. Sarà l’ultima apertura stagionale a cura della Provincia: entro fine anno è infatti previsto il trasferimento di entrambe le strade all’ANAS. Si tratta in realtà di un ritorno, visto che le due strade, ex statali n. 300 e n. 470, erano state trasferite alle Province nei primi anni 2000».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piateda, un'altra vittima del bosco: 51enne precipita e muore

  • Coronavirus, primo caso tra i banchi in provincia di Sondrio: chiusa una classe a Chiuro

  • Droga, arrestati quattro insospettabili

  • Berbenno, ritrovato un cadavere nell'Adda

  • Elezioni comunali 2020, al voto 8 comuni della provincia di Sondrio: lo spoglio in diretta

  • Coronavirus, in provincia di Sondrio gli studenti positivi sono due

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SondrioToday è in caricamento