Riaperta la strada provinciale per Santa Caterina Valfurva: è transitabile solo di giorno

Ripulito il vallo ai piedi della frana del Ruinon

Immagine d'archivio

La strada provinciale 29 "del Gavia" per Santa Caterina Valfurva, dopo la chiusura di lunedì 26 ottobre a causa del riempimento di detriti del vallo a valle della frana del Ruinon, è stata riaperta. Il transito veicolare sarà quindi consentito dalle ore 6.30 alle ore 19.30.

«Nelle ore diurne di apertura saranno attivi i semafori installati a ridosso della frana e collegati al radar doppler che monitora la frana, oltre a un servizio di guardiania in situ effettuata da un tecnico geologo incaricato dalla Provincia, in collaborazione con volontari esperti della Protezione civile comunale. Nelle ore notturne la strada sarà chiusa al traffico a cura della Polizia locale di Valfurva, mediante apposite transenne e segnali temporanei, in corrispondenza del km 5+500 (località S. Antonio) e del km 11+400 (località S. Caterina). Con le medesime modalità si dovrà provvedere alla chiusura in presenza di allerta di protezione civile per rischio idro-meteo con livello di criticità moderata (codice ARANCIONE), per uno qualsiasi degli scenari idrogeologico, idraulico e temporali forti» ha scritto il dirigente preposto della Provincia di Sondrio, ente titolare della strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ponte in lutto per la morte della giovane Teresa

  • Talamona, padre e figlio in scooter non si fermano all'alt dei carabinieri: inseguiti e denunciati

  • Coronavirus, Dpcm e regole per Natale 2020: niente sci in Lombardia e niente cenoni

  • Nuova Olonio, sradicano il bancomat nella notte: ladri in fuga

  • Forcola, scivola nel bosco ghiacciato: 64enne muore dopo un volo di 100 metri

  • Violenza e minacce contro la fidanzata: denunciato 25enne

Torna su
SondrioToday è in caricamento