Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Sanità, la Regione potenzia il sistema di emergenza/urgenza a Bormio e Morbegno: poi toccherà all'elisoccorso

In fase di attivazione 24 ore su 24 un'automedica e un'ambulanza. L'annuncio di Massimo Sertori: «Effettivo potenziamento del servizio sanitario di emergenza/urgenza in provincia di Sondrio, territorio interamente montano, che implica difficili spostamenti per il raggiungimento dei presidi ospedalieri»

Dopo le richieste del territorio ecco che il sistema di emergenza/urgenza della provincia di Sondrio si riorganizza. Dal primo maggio verrà aggiunta a Bormio un'automedica attiva 24 ore su 24, mentre a Morbegno è già stata aggiunta un’ambulanza 24 ore su 24. Inoltre il Direttore Genererale dell’assessorato regionale al Welfare, Giovanni Pavesi, ha già disposto l’estensione dell’attuale servizio di elisoccorso h12, a 24 ore su 24, con base a Caiolo. Per questo ultimo servizio resta però ancora da conoscere la data di attivazione.

A darne notizia è l’assessore regionale valtellinese, Massimo Sertori, che in queste ultime settimane ha lavorato insieme al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e al vicepresidente Letizia Moratti per arrivare a questo risultato, confermato poco fa durante la seduta di Consiglio regionale. «Stiamo parlando - commenta soddisfatto Sertori – di un effettivo potenziamento del servizio sanitario di emergenza-urgenza in provincia di Sondrio, territorio interamente montano, che implica difficili spostamenti per il raggiungimento dei presidi ospedalieri».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo momento di emergenza sanitaria, l’ospedale Morelli ha le attività ordinarie limitate a causa delle degenze Covid-19. «Naturalmente questo potenziamento - rimarca Sertori - non andrà ad inficiare sul futuro di questo presidio, sul quale è stata avviata una fitta interlocuzione tra i sindaci dell’Alta Valle ed un tecnico di grande esperienza. Dialogo che va avanti da mesi al fine di trovare le soluzioni migliori e condivise con il territorio e rilanciare l’ospedale Morelli affinchè torni ad essere un punto di riferimento sanitario e di emergenza-urgenza per media e alta Valtellina» conclude Sertori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, la Regione potenzia il sistema di emergenza/urgenza a Bormio e Morbegno: poi toccherà all'elisoccorso

SondrioToday è in caricamento