Attualità Cedrasco

Gli alpeggi in provincia di Sondrio: difficoltà e importanza della loro gestione

Se ne è parlato oggi a Cedrasco con il "Carga munt" Cristian Fortini

Giornata istituzionale di lavoro legato al progetto partito questo luglio del Passaporto "In giro per gli alpeggi", oggi nel Comune di Cedrasco, in Valcervia e più precisamente nell'alpeggio di Caora Rescia tra il Sindaco di Cedrasco, Nello Oberti, il presidente del parco delle Orobie valtellinesi, Doriano Codega, il presidente della Comunità montana Valtellina di Sondrio e presidente di Uncem Lombardia Tiziano Maffezzini e il presidente del consorzio Dario Ruttico: un incontro valutativo  non solo sull'iniziativa in corso ma soprattutto sulla situazione degli alpeggi del Mandamento di Sondrio.

L'incontro ha visto come diretto protagonista il "Bacan" o "Carga Munt"  Cristian Fortini, che come rappresentante della categoria ha portato a conoscenza le problematiche relative alla gestione di una attività zootecnica in alta quota - nel suo caso posizionato intorno ai 2000 metri di altitudine.

"L’alpeggio, perpetrato nei secoli nelle aree Alpine, oggi più che mai convive con dure equazioni economiche che ne hanno stravolto gli equilibri umani ed ambientali, ma hanno tutelato  e conservato l'ambiente alpino e le sue tradizione locali come presidio idrogeologico - ha commentato Dario Ruttico, Presidente del Consorzio - è soprattutto uno spaccato della cultura montanara che va estinguendosi." 

"L’alpeggio è sempre stato un lavoro di grande impegno, non da tutti. Mesi di isolamento e duro lavoro e anche se immortalata in romanzi e film, l’antica usanza comune a tutte le popolazioni alpine di lasciare paese e famiglia a valle per accompagnare la mandria in quota, ha scandito per secoli l’esistenza mai facile delle operose genti di montagna conservando anche le biodiversità", hanno proseguito il Presidente della Comunità Montana Valtellina di Sondrio Tiziano Maffezzini ed il Presidente del Parco delle Orobie Doriano Codega.

Una giornata uggiosa da un punto di vista meteo, ma significativa per gli spunti e le riflessioni fatte sul campo con gli alpeggiatori, evidenziando un rituale che si ripete, dove quest'anno grazie anche al progetto Passaporto "In giro per gli Alpeggi gli escursionisti hanno condiviso antichi gesti, scoprendo una cultura che si perde nella notte dei tempi, assaggiare il formaggio là dove nasce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alpeggi in provincia di Sondrio: difficoltà e importanza della loro gestione

SondrioToday è in caricamento