Graziano Zugnoni Campione italiano Master di corsa campestre, argento per Volpini e bronzo per Pedroncelli

Il capitano del GP Santi Nuova Olonio è tornato. A fare da corollario a questo successo tanti altri piazzamenti di rilievo da parte degli atleti valtellinesi

Il capitano del GP Santi Nuova Olonio è tornato! Dopo un periodo difficile a causa dei malanni fisici, Graziano Zugnoni, master 45, è tornato alla grande. Senza rivali in Lombardia, dove ha conquistato il titolo di campione regionale, in terra sarda si è portato a casa il titolo tricolore, a dimostrazione di una classe che non viene meno con il passare degli anni.

A fare da corollario a questo successo tanti altri piazzamenti di rilievo da parte degli atleti valtellinesi, a partire dalla medaglia d'argento di Duilio Volpini (GS CSI Morbegno) nei master 75, bronzo per un altro inossidabile della nostra atletica, Roberto Pedroncelli (GP Santi) nei master 50, 5^ Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno) nelle master 45, 8^ Debora Dell'Andrino (GP Santi Nuova) nelle master 40, 17^ Elisabetta Bortolas (PT Skyrunning) nelle master 35, 22° Franco Pellegatta (GS CSI Morbegno) nei master 60, 50° Luigi Crimella (GS CSI Morbegno) nei master 55 e 55° il compagno di squadra Luigi De Meo.

IL RACCONTO di Luca Cassai per Fidal.it

Sfide tricolori a San Sperate, nel Sud Sardegna, per i Campionati Italiani Master di corsa campestre. In una bella giornata di sole quasi primaverile, assegnati 19 titoli nazionali individuali (10 maschili e 9 femminili) oltre agli scudetti di società “over 35” sui prati del percorso ricavato nel parco di Pixinortu. Anche quest’anno, per la seconda edizione consecutiva, a festeggiare entrambi i successi per club sono i bresciani dell’Atletica Paratico. Tra gli uomini davanti ai pugliesi della Dynamyk Fitness Palo del Colle e agli emiliani dell’Atletica Avis Castel San Pietro, mentre al femminile nei confronti dell’Atletica 85 Faenza e del Circolo Minerva Parma.

Tante gare appassionanti, con l’atleta di casa Claudia Pinna (Cus Cagliari) protagonista di una netta affermazione nella categoria SF40, mentre un’altra ex azzurra come Patrizia Tisi (Atl. Paratico, FOTO Spezzigu/FIDAL Sardegna a sinistra), tre volte tricolore assoluta di cross, si aggiudica la prova SF45 e nella fascia di età superiore ancora una vittoria di Enrica Carrara (Atl. Lumezzane), che coglie il terzo titolo SF50 consecutivo. Al maschile il più veloce nella competizione degli SM35 è Yassine El Fathaoui (Circolo Minerva Parma), ma spiccano fra gli altri i successi di Said Boudalia (Cagliari Marathon Club) nella gara SM50 e di Domenico Caporale (Daunia Running), leader degli SM55 una settimana dopo il successo nei 3000 indoor con la migliore prestazione nazionale di categoria.

Per il club campione italiano dell’Atletica Paratico arrivano anche le vittorie individuali di Luciano Faraguna (SM70) e Giovanna Cavalli (SF60) nella manifestazione organizzata dall’Atletica San Sperate. La stagione dei master non conosce soste e andrà avanti nel prossimo weekend con la Festa del Cross a Venaria Reale (Torino), dove sono inserite le staffette di corsa campestre

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Attualità

    A Calolzio vogliono poter disperdere le ceneri dei defunti nell'Adda

  • Attualità

    Anche Legambiente a favore del progetto di Ersaf in Val di Mello

  • Attualità

    Insanabile la frattura tra Comune e Consorzio turistico, il Melloblocco salta ancora

I più letti della settimana

  • Mauro Corona continua la sua battaglia: «Non andate a macellare la Val di Mello»

  • Nessuno ritira il primo premio del Concorso di Natale? I commercianti la regalano a Cancro Primo Aiuto

  • Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Furti in città, ladri in azione a Sondrio

  • Sondrio, il Comune vuole il night club sotto il Teatro Sociale

  • Furti a Sondrio, la testimonianza: «Ho sentito i ladri scappare da casa mia»

Torna su
SondrioToday è in caricamento