Valchiavenna Indoor, prima edizione di successo

Un centinaio di esordienti a sfidarsi con grande entusiasmo e voglia di coprire l’atletica con super tifo sugli spalti da parte di genitori, allenatori e compagni di squadra

Prima edizione di successo per il Valchiavenna Indoor ottimamente organizzato dal sodalizio di Eugenio Panatti domenica 2 aprile al Palaghiaccio di Chiavenna. Un centinaio di esordienti A/B/C a sfidarsi con grande entusiasmo e voglia di coprire l’atletica con super tifo sugli spalti da parte di genitori, allenatori e compagni di squadra.

Per gli esordienti B/C, 10 squadre di 4 atleti in gara, prove di lancio di precisione, percorso e staffetta. La prova più divertente sicuramente quella del lancio, mentre la più emozionante, come da consuetudine, la combattutissima staffetta. Per gli esordienti A, 7 squadre femminili e 9 maschili di 3 atleti ciascuna, grande impegno per il lancio della palla medica, i balzi in progressione e la staffetta. Alla fine applausi e premi per tutti, anche se è giusto dire che negli esordienti B/C a fare il maggior numero di punti è stata la squadra mista Polisportiva Albosaggia-Lanzada, nelle esordienti A femminili il G.P. Valchiavenna e negli esordienti A maschili la Polisportiva Albosaggia.

Dopo questa terza e ultima prova indoor, la stagione proseguirà all’aperto con le prove promozionali in pista. In calendario sono già previsti i tradizionali appuntamenti di Cosio Valtellino e Morbegno.

PROSSIME GARE

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto un anziano intossicato in un incendio a Traona

  • Incidente sulla statale a Castione Andevenno: scontro tra due auto e un furgone

  • Giardini del centro proibiti e acqua per pulire l'urina: nuove regole a Sondrio per i proprietari dei cani

  • Esce di strada con l'auto, rocambolesco incidente a Castello dell'Acqua

  • Coscritti di Chiavenna esagerati: caos fuori da scuola, 16enne in ospedale

  • Ecco il nuovo piano della sanità provinciale: Sondrio fulcro della rete di ospedali sul territorio

Torna su
SondrioToday è in caricamento