Corsa, Trofeo Malpensata 2019: che successo!

Più di 250 atleti impegnati sul tracciato di Faedo

Foto di Stefano Vaninetti

Il popolo del CSI, e non solo, si è ritrovato domenica 3 marzo a Faedo per la 5a edizione del Trofeo Malpensada, 5a prova del Campionato provinciale CSI di corsa campestre alla quale hanno partecipato 255 atleti.

Un successo organizzativo per la PoliFaedo e il Centro Olimpia Piateda che hanno offerto un bel percorso, vario e veloce, che permetteva al pubblico di seguire gli atleti in ogni punto. Un piacevole sole primaverile ha accompagnato le varie gare che si sono seguite rapide e 
senza intoppi.

Dopo l’entusiasmo e la voglia di divertirsi dei cuccioli (nati negli anni 2010-2013) è stata la volta delle esordienti che hanno percorso 800 metri: vittoria per Tabatha Spini (GP 
Talamona) seguita da Silvia Marelli (Ardenno Sportiva) e Matilde Svanella (GS Valgerola). Negli esordienti maschili il campione regionale CSI Filippo Bertazzini (CO Piateda) continua la sua serie di vittorie e si presenta al traguardo per primo, seguito da un Mattia Sutti (GS Valgerola) in 
progressione che riduce il suo distacco a un solo secondo, gradino più basso del podio per Mattia 
Manenti (GS CSI Morbegno). Nelle ragazze è doppietta per i diavoli rossi grazie a Denise Baroli e Gessica Morè, medaglia di bronzo per Francesca Tirinzoni (GP Talamona). Nei ragazzi, sui 1200 metri, vince facile il campione regionale CSI Daniele Ciaponi (GP Talamona), seguito dal duo targato GS Valgerola Matteo Bottà e Alberto Cazzato.

Nelle cadette vince d’autorità anche la campionessa regionale CSI Alina Scottoni (Ardenno Sportiva), a 12” Letizia Maiolani (US Bormiese) e a 26” Valentina Tognoni (CSI Postalesio). Passiamo ai cadetti, le distanze si allungano a 2400 metri e anche in questa gara la vittoria non è mai in discussione per il campione regionale 
CSI Gabriele Sutti (GS Valgerola) che si presenta solitario al traguardo staccando i due portacolori dell’Ardenno Sportiva Jacopo Daniele Ciapponi e Angelo Tarchini. La penultima gara di giornata vede al via gli allievi insieme a tutte le restanti categorie femminili (allieve, junior, senior, amatori A e B, veterane) che percorrono complessivamente 2900 metri. Grande gara per Giovanni Zugnoni (GP Santi/allievi) che vince in solitaria con il crono di 10’12”, i due compagni di categoria hanno 
un distacco intorno al minuto e sono Stefano Scamozzi (CO Piateda) e Marco Passerini (GS Valgerola). Nella classifica in rosa la prima è assoluta Gaia Bertolini (Pol. Albosaggia/11’38”) che vince anche nelle junior, seconda assoluta Ramona Ipra (GP Talamona/prima nelle amatori A) e terza assoluta Tecla Cassina (GS Valgerola/cat. allieve). Le altre vittorie femminili sono di Chiara 
Curtoni (GS Valgerola/seniores), Krisztina Harosi (CO Piateda/amatori B) e Marina Testini (GP Santi/veterane). Ultima gara in programma quella di junior, senior, amatori A e B e veterani maschili con un tre giri del percorso più lungo da percorrere, per un totale di 5000 metri.

Dopo la bagarre iniziale che ha visto in testa i diavoli rossi Marco Leoni, Stefano Sansi e Francesco Marchetti battagliare contro i giovani della Polisportiva Albosaggia Stefano Bonomi Boseggia e Saverio e Giovanni Stefannoni, restano Leoni e Bonomi Boseggia a contendersi la vittoria. L’esito è una fotocopia del finale del Cross di Colorina con il capitano dei diavoli rossi che non molla, ma lo junior allenato da Ivan Murada sfodera un finale micidiale e quando cambia ritmo guadagna con 
facilità metri preziosi che gli permettono di vincere a braccia alzate con il crono di 15’59” (primo 
assoluto e primo junior), Marco Leoni è argento in 16’06” (primo senior), terzo assoluto Saverio 
Stefannoni (Pol. Albosaggia/16’14”) e a completare la top five Matteo Franzi (GS CSI Morbegno/16’17”) e Francesco Marchetti (GS CSI Morbegno/16’29”). Le altre vittorie di categoria sono appannaggio di Stefano Sansi (GS CSI Morbegno/amatori A), Mauro Manenti (GS CSI 
Morbegno/amatori B) e Roberto Rovedatti (GS CSI Morbegno/veterani).


A livello di società, il 5° Trofeo Malpensada, realizzato in pietra ollare da Fabio De Bernardi, è andato per il secondo anno consecutivo al GS Valgerola (1893 punti), di sole 15 lunghezze davanti al GS CSI Morbegno, terzo posto per l’Ardenno Sportiva (1127 punti). 
Unanime il consenso per la bella riuscita della manifestazione, sia da parte degli atleti partecipanti 
sia delle numerose autorità presenti alle premiazioni e sul percorso (il sindaco di Faedo Franco 
Angelini, il vicesindaco di Montagna Barbara Baldini, il sindaco di Piateda Aldo Parora) che hanno 
confermato l’appuntamento anche per il prossimo anno, grazie anche al supporto dei tanti sponsor e 
dei volontari impegnati nell’organizzazione capeggiati dal presidente della PoliFaedo Fabio Bulanti 
e dal presidente del Centro Olimpia Piateda Guglielmo Gaburri.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento