La Lombardia premia Antonioli e Boscacci

I due fuoriclasse dello sci alpinismo "made in Valtellina" sono stati ricevuti a Milano dal presidente Fontana

I talenti valtellinesi Robert Antonioli e Michele Boscacci, alfieri di punta della nazionale italiana di sci alpinismo, sono stati accolti nella giornata di mercoledì 18 aprile a Milano dal presidente Attilio Fontana e dall'assessore allo Sport, Martina Cambiaghi.

Accompagnati dall'assessore alla Montagna (e conterraneo) Massimo Sertori i due fuoriclasse ha raccontato i grandi successi che la stagione appena conclusasi ha portato con sè. Una stagione incredibile, sopratutto per il furvese Robert Antonioli, capace di vincere la Coppa del Mondo di sci alpinismo oltre che tre ori ai Mondiali. Per il büsach Michele Boscacci la stagione agonistica si è comunque rivelata positiva, tra secondo posto in Coppa del Mondo e svariate medaglie ai Modiali svizzeri di Villars.

«Incontro speciale oggi con Robert Antonioli e Michele Boscacci, oro e argento nella Coppa del mondo di sci alpinismo dopo una stagione straordinaria! Orgogliosi di questi due atleti valtellinesi che portano in alto i nostri colori» ha commentato sulla sua pagina Facebbok Massimo Sertori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro è stata anche l'occasione per parlare della candidatura di Milano e della Valtellina alle Olimpiadi invernali del 2026. Una candidatura importante che potrebbe anche vedere l'esordio dello sci alpinismo come disciplina olimpica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sondrio e altri 7 comuni della provincia coinvolti nell'indagine sierologica covid-19 di Ministero della Salute e Istat

  • Dal 3 giugno non un "liberi tutti", i divieti che restano in vigore

  • Coronavirus, Fontana si sbilancia: «Dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in Italia»

  • Coronavirus, in Valtellina e Valchiavenna 6 nuovi casi di contagio nelle ultime 48 ore

  • Coronavirus, ancora casi nelle case di riposo della provincia

  • Sondrio, giovane denunciato per aver falsificato i controlli antidroga con un particolare kit

Torna su
SondrioToday è in caricamento