Si avvicinano le Olimpiadi invernali dei sordi, in visita in Valtellina la nazionale giapponese

I Giochi "silenziosi" si svolgeranno dal 12 al 21 dicembre tra Sondrio, Chiavenna, Madesimo e Santa Caterina Valfurva

Si avvicina l'importante appuntamento per la città di Sondrio e e tutta la provincia, le Olimpiadi invernali dei sordi, “Olimpiadi silenziose”, in programma dal 12 al 21 dicembre tra Sondrio, Chiavenna, Madesimo e Santa Caterina Valfurva.

Nella giornata di martedì 8 ottobre, per visitare il territorio e scoprire le bellezze di Valtellina e Valchiavenna, una delegazione di atleti sordi proveniente dal Giappone, insieme al loro interprete, hanno incontrato l'Assessore a Turismo ed Eventi del Comune di Sondrio, Francesca Canovi, e visitato la città di Sondrio.

«Hanno manifestato il loro apprezzamento per la nostra città, per il territorio, per le persone che lo vivono e per i prodotti tipici locali – afferma l'Assessore Canovi -. Le Olimpiadi silenziose sono per Sondrio un'importante opportunità di promozione turistica, che non intendiamo assolutamente lasciarci scappare. Nel nostro capoluogo si terrà la cerimonia di inaugurazione di questi “giochi silenziosi” che siamo onorati di ospitare».

L'Assessore Francesca Canovi, insieme a Stefania Stoppani, responsabile del Servizio Turismo e Marketing territoriale del Comune di Sondrio, e grazie all'aiuto dell'interprete della delegazione, ha voluto anche lanciare un messaggio di accoglienza agli atleti giapponesi, rigorosamente con il linguaggio dei segni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valmalenco, marito accoltella la moglie

  • Tragico incidente a Pavia, muore 30enne di Castione

  • Troppa neve sulla strada, tir con rimorchio si intraversa sulla SS36

  • Valmalenco, accoltella la moglie e tenta il suicidio con il gas: arrestato

  • Droga nell'auto e una pistola illegale a casa, arrestato uomo di Piantedo

  • Fermato per un controllo insospettisce gli agenti: arrestato 30enne di Sondrio per spaccio

Torna su
SondrioToday è in caricamento