Atletica, 150 esordienti all'indoor morbegnese

Al di là delle classifiche, che sono sempre in secondo piano, grande l’entusiasmo e il tifo dagli spalti

(Foto di Michael Forner)

Grande successo anche per la seconda tappa degli appuntamenti promozionali indoor per le categorie esordienti promossi dalla Fidal Sondrio. Questa volta l’appuntamento si è svolto a Morbegno sabato 18 marzo, grazie all’ottima organizzazione del G.S. CSI Morbegno, e si sono presentati 150 atleti dai 6 agli 11 anni per vivere un pomeriggio all’insegna dello sport, ma soprattutto del divertimento e dell’atletica vissuta come un gioco attraverso i movimenti base del corri, salta e lancia.

Negli esordienti B/C, impegnati in squadre di 4 atleti nelle prove di salto a rana, lancio della palla all’indietro e staffetta, poker dei diavoli rossi che hanno occupato le posizioni alte della classifica, mentre negli esordienti A, con squadre di 3 elementi che hanno affrontato la corsa veloce, il salto in lungo e la staffetta, hanno primeggiato il C.O. Piateda nel femminile e A.S. Lanzada nel maschile. Al di là delle classifiche, che sono sempre in secondo piano, grande l’entusiasmo e il tifo dagli spalti, soprattutto nella prova a staffetta che come sempre infiamma il pubblico.

Alla fine, come premio, un uovo di Pasqua per tutti, distribuito dai rappresentanti del Comune di Morbegno Annalisa Perlini e Matteo Franzi. Appuntamento con la terza e ultima prova indoor che si svolgerà a Chiavenna il 2 aprile.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Nella vita non contano i passi che fai, né le scarpe che usi, ma le impronte che lasci”

  • Incidenti stradali

    Andalo, frontale tra auto e moto: motociclista in ospedale

  • Cronaca

    Ponte in Valtellina in lutto per la tragica morte di Cesare

  • Cronaca

    Riapre il Passo San Marco

I più letti della settimana

  • Passo dello Stelvio, manca poco all'apertura

  • Samolaco, si ribalta con il furgone: grave un uomo

  • Frana di Tresenda, 35 anni fa la tragedia

  • “Nella vita non contano i passi che fai, né le scarpe che usi, ma le impronte che lasci”

  • Ponte in Valtellina, muore schiacciato da un muretto

  • Ponte in Valtellina in lutto per la tragica morte di Cesare

Torna su
SondrioToday è in caricamento