Da Zanche debutta sulla Porsche gruppo B al Rally di Sanremo

Il valtellinese tre volte campione italiano auto storiche ed europeo 2014: “Una gara per noi speciale, sarà dura perché abbiamo ancora del lavoro da completare ma è lo scenario perfetto per l'esordio”

Scatta dal Rally di Sanremo con la grande novità della Porsche 911 gruppo B il 2018 di Lucio Da Zanche. Nel secondo round del Campionato italiano Rally auto storiche il pilota già pluricampione europeo e italiano sarà all'esordio assoluto al volante della versione più estrema della GT da rally di Stoccarda, sulla quale dall'11 al 14 aprile ritroverà il navigatore Daniele De Luis. Atteso a una gara impegnativa che sarà pure una sorta di test, sulla “nuova” vettura preparata dal team Pentacar-Sanremo Games con la collaborazione tecnica di NTP l'equipaggio tutto valtellinese ha preparato il debutto effettuando uno shakedown la scorsa settimana su un tratto di strada allestito per l'occasione nel lecchese.

Così ha commentato Da Zanche dopo il test in vista del Sanremo sulla Porsche 911 Sc/Rs gruppo B da 3000cc gommata Pirelli e in classica livrea Rothmans: “E' stato un primo step fondamentale e curato nei dettagli, un test molto professionale al quale non è voluto mancare neppure Maurizio Pagella, patron di Sanremo Games. Inoltre, escludendo il Monza Rally Show, che è un evento a parte, in pratica non guidavo un'auto da rally da sei mesi e quindi è stata l'occasione di togliermi un po' di ruggine invernale. La vettura di gruppo B di base è abbastanza diversa dalla 911 che ho utilizzato finora e che tante soddisfazioni e vittorie mi ha dato. Non tanto nel motore, che quasi si equivale per cilindrata e potenza, anche se cambia l'erogazione. La grande differenza è a livello di telaio e alla possibilità di maggiori regolazioni. E' un'auto più rigida, più 'fisica', un po' più pesante, pure di sterzo. Con team e navigatore ci siamo concentrati soprattutto nell'iniziare a capirla e alla fine siamo piuttosto contenti del lavoro svolto. Abbiamo a disposizione un gran potenziale, ma ancora è difficile dire quanto davvero si possa essere più veloci, soprattutto nelle curve, dove la gruppo B lavora molto di assetto. Abbiamo ancora del lavoro da fare, compreso quello sulla messa a punto, però sono felice di averlo iniziato e ora sono pronto per l'esordio in una gara complessa come il Sanremo, al quale teniamo ogni anno in maniera particolare e che riporta alla memoria tanti importanti risultati. Lo scenario perfetto per avviare questa nuova avventura”.

Venerdì 13 aprile il rally storico scatta alle 12.40 da Sanremo con arrivo sempre nella città ligure per la premiazione sabato pomeriggio. Snodandosi nell'entroterra, la gara prevede11 prove speciali (6 venerdì e 5 sabato) per 144,6 chilometri competitivi su un percorso totale di 471. Nel “classico” ligure Da Zanche ha trionfato nel 2011 (sua prima vittoria assoluta) e 2012, mentre il terzo posto del 2014 ha contribuito in modo decisivo al titolo europeoconquistato quell'anno. Il driver di Bormio è salito sul terzo gradino del podio anche nel 2016, altro risultato cruciale per il suo terzo titolo di Campione Italiano, mentre nella scorsa edizione Lucio ha concluso secondo assoluto, primo della sua categoria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Autovelox fissi sulla nuova Statale 38: ecco dove

  • Cronaca

    Statale 36, autista perde il controllo ed esce fuori strada

  • Cronaca

    Ladre in azione all'Iperal di Piantedo: arrestate due nomadi

  • Cronaca

    Colico, ladri massacrano di botte padre e figlia

I più letti della settimana

  • Autovelox fissi sulla nuova Statale 38: ecco dove

  • Chiavenna, controllo antidroga al Caurga: un arresto

  • Ladre in azione all'Iperal di Piantedo: arrestate due nomadi

  • Colico, ladri massacrano di botte padre e figlia

  • Tangenziale di Morbegno, galleria al buio

  • Statale 36, autista perde il controllo ed esce fuori strada

Torna su
SondrioToday è in caricamento