ArdenCross, buona la prima prova provinciale CSI di corsa campestre

Un successo di partecipazione che ha pienamente soddisfatto gli organizzatori dell’Ardenno Sportiva capeggiati dal presidente Emanuele Pedrola

Ardenno Sportiva - Foto di Davide Vaninetti/FRV

Più di 300 atleti al vita dell’ArdenCross, un successo di partecipazione che ha pienamente soddisfatto gli organizzatori dell’Ardenno Sportiva capeggiati dal presidente Emanuele Pedrola. Percorso ricco di cambi di ritmo che spesso hanno visto gli atleti scivolare nelle curve a gomito, un fondo fangoso e scivoloso come le più classiche delle corse campestre, per la prima prova del Campionato provinciale CSI di corsa campestre.

Per evitare il primo freddo, hanno rotto gli indugi gareggiando per primi junior, senior e amatori A, la main race di 4800 metri. Fasi di studio iniziali tra i pretendenti al podio, ma a metà gara il forte mezzofondista veloce Mattia Sottocornola (GP Santi) se ne va, tenendo in scia solo Cristian Menghi (GS Valgerola). Al traguardo li separano 25 secondi, con il podio completato da Fabio Canclini (GP Santi) che precede Marco Leoni (GS CSI Morbegno) e Diego Rossi (GP Santi). Ancora GP Santi sugli scudi nella seconda gara in programma (amatori B e veterani): il duello tra i compagni di squadra Roberto Pedroncelli e Graziano Zugnoni si risolve con la vittoria a braccia alzate di quest’ultimo che ha un vantaggio di 15 secondi sulla finish line. Con notevole distacco chiudono la top five il veterano Riccardo Dusci (Polisportiva Colorina), Sergio Bongio ed Egidio Gusmeroli, entrambi del GS CSI Morbegno. Gara donne con l’evergreen Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno) che ancora una volta tiene dietro atlete ben più giovani di lei. Nonostante la caduta alla penultima curva, l’atleta morbegnese vince alla grande staccando la giovane Alice Testini (CO Piateda), mentre il terzo posto è per l’atleta di casa Alina Scottoni (Ardenno Sportiva) che al primo anno da allieva dimostra di avere un grande potenziale.

Arrivato il sole a scaldare i prati adiacenti l’Agriturismo Case di Baff, è la volta delle categorie giovanili. Dopo la scorribanda dei cuccioli, sono gli esordienti a raccogliere applausi e incitamenti. I più veloci sono i beniamini di casa Rebecca Iobizzi e Stefano Lehman, entrambi Ardenno Sportiva. Nelle ragazze la spunta Silvia Tirinzoni (GP Talamona) su Silvia Marelli (Ardenno Sportiva) e Tabatha Spini (GP Talamona), mentre nei pari età maschili vince Gabriele Sutti (GS VAlgerola) che allo sprint tiene dietro Yassine Jamal Idrissi (GS CSI Morbegno), terzo posto per Filippo Bertazzini (CO Piateda). Nelle cadette Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) se ne va con il suo ritmo e vince facile, lasciando i restanti gradini del podio ad Elisa Peverelli (GP Santi) e Francesca Tirinzoni (GP Talamona). Nei cadetti emozioni fino all’ultimo metro: quando Erik Canova (GP Talamona) prende la testa della corsa, alla penultima curva un appoggio lo tradisce e la vittoria è appannaggio del compagno di squadra Giacomo Ciaponi, mentre l’argento va al collo di Gabriele Sutti (GS Valgerola). Ultima gara della bella mattinata di sport quella degli allievi, che hanno gareggiato in ricordo di Matteo Dei Cas, atleta dell’Ardenno Sportiva prematuramente scomparso. Per Francesco Bongio (GS CSI Morbegno) è stato facile bissare il successo della prova regionale CSI di Calco, con il podio completato da Stefano Scamozzi (CO Piateda) e Gabriele De Meo (Ardenno Sportiva).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, si teme un focolaio

Torna su
SondrioToday è in caricamento