Sci: a Bormio le 350 gare in Coppa del Mondo di Peter Fill

Nella giornata della quarta vittoria di Dominik Paris sulla Stelvio un altro grande risultato per l'altro atleta azzurro. La festa al parterre con la famiglia ed i tecnici

Peter Fill celebrato dalla sua famiglia (Foto di Stefano Malaguti)

Nella giornata della quarta vittoria nella discesa libera di Coppa del Mondo sulla pista Stelvio di Bormio da parte di Dominik Paris un alttro grande traguardo è stato tagliato da un altro azzurro. Grande festa e standig ovation del pubblico per Peter Fill che ha tagliato il traguardo delle 350 gare disputate nel circuito internazionale.

All’arrivo c’erano ad attenderlo la moglie Manuela, i tre bimbi e il papà oltre ad una torta commemorativa. Il fuoriclasse di Castelrotto, emozionato e assai contento, ha ringraziato la famiglia, la moglie e i bimbi “i miei tesori”, la FISI, gli allenatori, gli sponsor, e tutti i tifosi.

«Questo è il mio mondo, la mia vita. Aver raggiunto le 350 gare in Coppa del Mondo è decisamente un bel traguardo, ringrazio tutti quelli che in questi anni sono stati al mio fianco e mi hanno aiutato e sostenuto» ha commentato Peter Fill.

«Quali sono i miei migliori ricordi sulla Stelvio? Un anno sono arrivato secondo e mi ricordo bene anche il secondo posto ottenuto in combinata un paio di anni fa che mi ha consentito di vincere la “coppetta” di specialità. Nel 2005 ho partecipato ai Mondiali, una pista sulla quale ho combattuto tante volte. La Stelvio è una pista bellissima che ti mette alla prova, dove devi dare il 100%» ha concluso l'azzurro delle discipline veloci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, si teme un focolaio

Torna su
SondrioToday è in caricamento