«Basta plastica monouso nelle sedi comunali e durante gli eventi cittadini», ecco la proposta di Sondrio Democratica

«Abbiamo presentato una mozione, che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale del 29 marzo - spiegano Francesco Bettinelli e Donatella Di Zinno di Sondrio Democratica -  con la quale chiediamo che il Comune si attivi per ridurre progressivamente, fino ad eliminarla, la plastica monouso nei propri uffici e sedi»

Dopo le mozione, respinta dal Consiglio Comunale, con cui alcuni mesi fa avevano chiesto di aderire al Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia, Sondrio Democratica torna a fare una proposta concreta per far si che il Comune di Sondrio sia un esempio virtuoso di sostenibilità ambientale.

"Abbiamo presentato una mozione, che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale del 29 marzo - spiegano Francesco Bettinelli e Donatella Di Zinno di Sondrio Democratica -  con la quale chiediamo che il Comune si attivi per ridurre progressivamente, fino ad eliminarla, la plastica monouso nei propri uffici e sedi. Ma, al pari di quanto fatto da altri comuni, riteniamo doveroso anche un impegno più coraggioso e lungimirante, quello di anticipare la direttiva europea che vieterà la commercializzazione di numerosi prodotti di plastica monouso nei prossimi anni". 

"Vorremmo per tanto che bicchieri, piatti, posate etc. di plastica monouso siano messe al bando, in favore di un sostituto biodegradabile, in tutte le manifestazioni inserite nell’elenco annuale delle sagre e delle fiere che si svolgeranno nel territorio del Comune di Sondrio a partire dal 2020".

"Questo sarebbe un segnale importante in un momento in cui i temi della tutela dell'ambiente e dei cambiamenti climatici sono tornati finalmente, e forse tragicamente in ritardo, prioritari e ed affrontati a tutti i livelli. Il grido d'allarme lanciato dagli studenti di tutto il mondo nelle manifestazioni della scorsa settimana, che hanno avuto una importante partecipazione anche nella nostra Provincia, deve essere accompagnato da adeguate iniziative a livello legislativo da parte dei governi nazionali, ma anche dalle istituzioni più vicine al cittadino. E' opinione condivisa che i comuni siano l'istituzione a cui i cittadini si rivolgono con più fiducia, da questi deve quindi partire un cambio culturale che possa invertire la tendenza e riportare la tutela ambientale al centro di tutte le agende politiche e non. Occorre mettere in atto ciò che è già fattibile, senza perdere altro tempo".

"Ci auguriamo - concludono - che questa nostra proposta, condivisa e sottoscritta da tutti gli altri gruppi di minoranza, venga accolta ed attuata e possa diventare il punto di partenza per rendere il nostro Comune sempre più sostenibile. La speranza è che anche altre realtà locali possano in seguito seguire l'esempio".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rubavano borse nei parcheggi dei supermercati: arrestate due sudamericane

  • Attualità

    Pioggia e vento sul 25 Aprile valtellinese

  • Attualità

    Sondrio celebra la Primavera e diventa un giardino

  • Economia

    L'alternanza Scuola-Lavoro: momento di crescita per tutti

I più letti della settimana

  • Livigno: il video di Pasqua di Federica Pellegrini e il sindaco diventa virale

  • Moglie e marito si scontrano mentre sciano a Madesimo

  • Al via il ponte pasquale: maxi tamponamento a Berbenno

  • Rubavano borse nei parcheggi dei supermercati: arrestate due sudamericane

  • Il calendario degli autovelox mobili sulla Strada Statale 36

  • Teatro Sociale concesso gratuitamente a Van de Sfroos: polemiche a Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento