Noi con l'Italia si presenta a Sondrio

"Ripartire dal territorio e dalle persone per costruire il futuro"

Le persone al centro. Ripartire dalle persone e dal territorio per costruire il futuro del Paese. Famiglia lavoro imprese sicurezza territorio le parole chiave di un programma che pone al centro la parola “noi”, l’idea di fare insieme responsabilmente. Con questi slogan e finalità  Noi con l’Italia si è presentata oggi a Sondrio in un conferenza stampa a cui hanno partecipato Annamaria Saligari, candidata al Senato come capolista nel collegio di Como Lecco Varese Sondrio,  Raffaello Vignali, capolista nel collegio plurinominale Camera di Como Lecco Sondrio, e Gerlando Marchica, candidato alla Regione. 

Ad aprire l’incontro Saligari che ha affermato :”Di fronte a noi, abbiamo grandi sfide e vogliamo affrontarle partendo dal territorio che rappresentiamo. Vogliamo dare voce alle terre che abitiamo ascoltando le persone e le loro esigenze, stando al loro fianco”. In particolare la candidata ha sottolineata l’esigenza di una sostegno concreto alle famiglie. “Vogliamo partire dalle famiglie - ha detto - valorizzando la famiglia quale nucleo fondante della nostra società. Dobbiamo dare alle famiglie una dignità e aiutare soprattutto le famiglie con più figli con interventi fiscali mirati. Vogliamo andare incontro alle mamme che lavorano promuovendo  meccanismi di conciliazione famiglia-lavoro e ampliando l’offerta degli asilo nido. Dobbiamo aiutare le giovani coppie a costruire un casa e sostenere quei nuclei familiari che svolgono attività di cura verso un parente disabile”.

“Il mio impegno con Noi con l’Italia”, ha poi spiegato Marchica prendendo la parola, “nasce dalla necessità di ottenere per la nostra provincia una maggiore attenzione da parte della Regione per ciò che compete alcuni settori chiave, a partire soprattutto dall’organizzazione  ospedaliera. È necessario rivedere la zonizzazione della nostra rete ospedaliera che non risponde assolutamente alle esigenze del territorio. Vogliamo poter esprimere una maggiore autonomia per poter organizzare l’offerta ospedaliera in maniera corrispondente alle realtà che viviamo. La Regione Lombardia”- ha ancora affermato- “ha approvato un piano per le malattie in cronicità.  Dobbiamo fare sì che questo piano sia attuato anche nella nostra provincia, consentendo una piena assistenza per i malati e i disabili anche sul territorio”. 

Sanità e sociale, dunque, ma anche un richiamo ai problemi della carenze infrastrutturali. “È fondamentale”, ha detto Marchica”, “poter esprimere una maggiore autonomia anche in tema di infrastrutture. Abbiamo una rete ferroviaria che non viene manutenuta da oltre settanta anni. E questo è inammissibile anche in considerazione delle ricadute che questo determina sul settore del turismo”. 

A chiudere la conferenza stampa Raffaello Vignali. 

“Siamo di fronte ad un cambiamento d’epoca con grandi problemi e incertezze e questo impone di ripartire dal l’unico soggetto che può cambiare la realtà: le persone. Per questo - ha affermato - le persone, e le comunità nel territorio sono al centro del nostro programma perché si può costruire e ricostruire solo partendo dalla realtà, senza ideologie, valorizzando quanto di buono c’è nei luoghi in cui viviamo. Questo territorio ha proseguito -  è pieno di realtà che funzionano, ma mancano infrastrutture necessarie, sia materiali che digitali, per farlo esprimere in tutte le sue potenzialità. Questo bellissimo territorio ha tanti vincoli che possono diventare punti di forza ma mancano persone a rappresentarli. Per questo siamo oggi qui, per dare voce a queste terre e alle sue comunità. Insieme, possiamo fare della Valtellina un laboratorio di innovazione che diventi modello per tante altre realtà montane”. 

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento