Dal Ministero quasi 10 milioni di euro per provincia e comuni

Grazie allo sblocco degli spazi finanziari, gli enti locali potranno investire in edilizia scolastica e prevenzione idrogeologica

“Con l’ultima legge finanziaria avevamo messo nero su bianco un impegno preso con gli amministratori locali: garantire ai comuni più virtuosi di poter usufruire di spazi finanziari ulteriori per poter mettere in campo varie opere a favore dei cittadini.” ha dichiarato il senatore morbegnese Mauro Del Barba, commentando il provvedimento col quale il Ministero dell’economia e delle Finanze ha sbloccato oltre 700 milioni di euro per Comuni, province e città metropolitane. “Sono particolarmente contento del fatto che 2 milioni e mezzo sono stati destinati alla provincia: la migliore risposta a chi si lamenta in continuazione, a torto, dicendo che la Valtellina e la Valchiavenna sono poco considerate. In totale sul territorio sono stati sbloccati quasi 10 milioni di euro: una boccata d’ossigeno importante per molte amministrazioni che potranno mettere in campo interventi in materia di edilizia scolastica.”

“Il decreto privilegia gli interventi in materia di di edilizia scolastica, ma anche per la prevenzione del rischio idrogeologico, attribuendo ai comuni spazi finanziari supplementari per permettere alle amministrazioni più flessibilità negli investimenti.” ha spiegato il senatore Del Barba “Per i comuni valtellinesi e valchiavennaschi, sono stati liberati spazi finanziari per circa sette milioni e mezzo di euro: in particolare il Comune di Sondrio potrà beneficiare di oltre un milione e mezzo, ma anche i Comuni di Albosaggia, Campodolcino, Castione, Grosio, Sondalo, Talamona e Villa di Chiavenna hanno visto sbloccati spazi finanziari per diverse centinaia di migliaia di euro. Oltre a loro ci sono altri quindici comuni che potranno beneficiare di questo provvedimento.”

“Dall’inizio della legislatura, come Partito democratico stiamo lavorando per rimettere i comuni e i loro amministratori nelle migliori condizioni per operare, con responsabilità e buonsenso, a favore dei loro cittadini. ” ha concluso il parlamentare, che è in passato è stato per diversi anni assessore al Bilancio del Comune di Morbegno. “Sappiamo che, nonostante i tanti risultati raggiunti, c’è ancora molto lavoro da fare: per anni destra e sinistra hanno denunciato la stupidità del patto di stabilità, peggiorando sempre. In tre anni di Governo Renzi invece noi lo abbiamo prima alleggerito e poi cancellato, gettando le basi per andare verso una spesa più libera e responsabile. Grazie al continuo e costante confronto con i rappresentanti degli enti locali siamo certi che si potrà continuare su questa strada, con l’obiettivo di semplificare ancora di più le troppe regole burocratiche che vincolano l’operato delle amministrazioni comunali e aumentare ulteriormente le risorse per gli investimenti degli enti locali.”

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Valanga a Livigno, soccorsi in azione

    • Cronaca

      Tresivio, la fidanzata lo lascia e lui le incendia l'auto

    • Segnalazioni

      Val Fontana, impronte nella neve: "Che sia l'orso?"

    • Cronaca

      Da Tirano con un assegno di più di 15mila euro per aiutare i bambini terremotati

    I più letti della settimana

    • Un supporto agli Enti Locali: al via la Stazione Unica Appaltante

      Torna su
      SondrioToday è in caricamento