Italia-Svizzera, Sertori: "25 milioni alle imprese di frontiera, quasi 9 ai progetti lombardi"

Le parole dell'assessore regionale Massimo Sertori

 "Grazie al Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera - ha dichiarato l'assessore regionale con delega ai Rapporti con la Svizzera Massimo Sertori - destiniamo quasi 25 milioni ai territori di frontiera che svilupperanno iniziative di collaborazione nel campo della competitività delle imprese. E di questi fondi, quasi 9 milioni sono a favore dei 13 soggetti lombardi selezionati".


ITER E FINANZIAMENTO - Con un totale di risorse attivate pari a euro 16,7 milioni per l'Italia e 9, 1 milioni di franchi per la Svizzera, l'approvazione della graduatoria relativa all'Asse 1 ('Competitività delle Imprese') riconosce a 115 beneficiari dei territori di frontiera, di Regione Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Provincia di Bolzano, Cantoni Ticino, Grigioni e Vallese, risorse per un'intensità di aiuto del 100% agli enti pubblici, fino all'85% per i soggetti privati italiani con un corrispettivo svizzero massimo del 50%.  

13 PROGETTI CON SOGGETTI LOMBARDI - "A fronte di 41 progetti presentati, l'Autorità di Gestione del Programma ne ha approvati 18, di cui ben 13 con soggetti lombardi - ha sottolineato Sertori - Si tratta di un risultato molto significativo perché mettiamo a disposizione risorse importanti a favore di imprese allocate in territori di frontiera ancora troppo poco aiutati. Sono state utilizzate tutte le risorse a disposizione sull'asse
1 per finanziare tutti i progetti risultati finanziabili.  "Un esito certamente non scontato - ha continuato - che conferma il ruolo strategico della cooperazione transfrontaliera quale punto nevralgico nelle politiche alpine sempre più orientate a promuovere forme virtuose di economia e migliorare la qualità della vita delle persone che abita in queste aree". 

IL PROGRAMMA INTERREG E I PRIMI RISULTATI - Il Programma
Interreg Italia Svizzera 2014-2020 è un programma di cooperazione transfrontaliera che coinvolge Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Grigioni, Cantone Ticino e Cantone
Vallese. Regione Lombardia ha assunto l'incarico di essere autorità di gestione dell'intero programma. A fine maggio 2018 è avvenuta l'approvazione dei primi 10 progetti con un valore complessivo di 10 milioni di euro. 

ENTRO DICEMBRE LA GRADUATORIA DEI PROGETTI FINANZIATI SU ASSE 2
- "Entro dicembre - ha concluso Sertori - verrà approvata anche la graduatoria dei progetti finanziati a valere sul Programma Interreg Italia-Svizzera relativi all'Asse 2 dedicato ai progetti di valorizzazione del patrimonio naturale e culturale".

SCHEDA - PROGETTI APPROVATI E FINANZIATI (18)

Asse I - Competitività delle imprese

SINBIOVAL – ID 480739 (Comunità Montana Valtellina, Sondrio € 1.576.926,80 - Regione Bernina, Cantone Grigioni CHF 140.000,00): Obiettivo del progetto è promuovere, consolidare e valorizzare l’agricoltura biologica in Valtellina e Val Poschiavo, attraverso un’azione sinergica e coerente con la vocazionalità della montagna, la sua tradizione e la necessità di stabilire modelli di produzione e di consumo sostenibili. Si punterà a creare le condizioni per una conversione al bio delle aziende produttrici e trasformatrici nonché a diffondere la cultura del bio tra gli operatori turistici e i consumatori.

SKILLMATCH – ID 471690 (Università Carlo Cattaneo – LIUC, Castellanza Varese € 969.441,95 - Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Manno Ticino CHF 1.032.042,06): Obiettivo del progetto è il riallineamento tra domanda e offerta di lavoro per rispondere ai bisogni - attuali e futuri - delle imprese nei nuovi contesti produttivi. Opera su una condizione quadro fondamentale per l’attività imprenditoriale, ovvero la capacità d’innovazione e la creazione di valore e competitività; punterà inoltre alla creazione e salvaguardia dell’impiego, alla riduzione delle disparità regionali e al consolidamento del sistema transfrontaliero.

BIPV – ID 603882 (Europaeische Akademie Bozen auf italienisch "Accademia europea di Bolzano" auf ladinisch "Academia europeica Bulsan" auf englisch "European academy of Bozen - Bolzano" € 641.905,49 - Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Canobbio CHF 291.400,16): Il progetto BIPV ha l’obiettivo di creare nuove prospettive di business nella filiera della tecnologia fotovoltaica integrata (BIPV), in modo da favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente nei territori transfrontalieri di intervento. Il progetto realizzerà un’analisi del contesto legislativo, normativo e procedurale e la stima del potenziale solare dell’area, allo scopo di individuare le possibilità di sviluppo della filiera. Saranno raccolti casi studio esemplari a livello aziendale e di implementazione, definendo criteri guida e strumenti per favorire la diffusione delle tecnologie BIPV. Le azioni di disseminazione previste contribuiranno a migliorare il trasferimento tecnologico e culturale su tutta la catena del valore e a creare uno strumento operativo replicabile nelle diverse aree transfrontaliere. Tra i partner di progetto Regione Lombardia – D.G. Ambiente e clima con un importo pari a € 96.243,19.

AMALAKE – ID 475989 (Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola, VCO € 1.133.530,34 - Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli, Cantone Ticino CHF 873.166,56): Obiettivo del progetto è sviluppare ed integrare filiere/reti di imprese turistiche che si legano alla valorizzazione turistica delle risorse paesaggistiche, ambientali e culturali. Per offrire un'immagine coerente con le caratteristiche del territorio ed i nuovi bisogni del pubblico, si lavorerà sul tema della sostenibilità nella sua accezione più ampia, mettendo in rete imprese, risorse e iniziative realizzate da diversi attori nel territorio di contesto. Tra i partner di progetto la Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Varese con un importo pari a € 117.524,89

R.I.S.I.C.O – ID 622330 (ECOLE - Enti Confindustriali Lombardi per l'Educazione - Società Consortile a r.l., Como, € 746.524,82 - Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Canobbio, CHF 764.143,40): Il progetto RISICO intende migliorare i processi di innovazione e digitalizzazione nelle PMI del Canton Ticino e del territorio di Como e Varese, attraverso servizi di accompagnamento e formazione coerenti con le specificità organizzative e culturali delle imprese, focalizzandosi in particolare su tre settori: meccatronico, moda/tessile, scienze della vita. Le PMI verranno aiutate a formulare piani di miglioramento, a introdurre i cambiamenti richiesti e ad acquisire le metodologie e le competenze necessarie per attuarli. Sarà favorita la collaborazione con centri di trasferimento tecnologico e con altre imprese della filiera transfrontaliera, generando un aumento di “capacità competitiva di sistema” che produrrà maggior presenza sui mercati internazionali e un incremento del valore aggiunto prodotto.

PMI NETWORK – ID 499464 (Politecnico di Milano, Polo di Lecco € 1.307.584,33 - Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Cantone Ticino, CHF 672.028,26): Obiettivo del progetto è promuovere la crescita della competitività dell’area e supportare le PMI a superare le note barriere che ostacolano i processi di innovazione. Il raggiungimento di questo risultato passa attraverso l’azione coordinata ed integrata di imprese, istituzioni, centri di ricerca e mondo associativo. Il progetto avrà, inoltre, un forte impatto sul territorio, incentivando processi di cross-fertilization, cooperazione a lungo temine tra aziende svizzere e italiane, oltre alla valorizzazione degli attori e delle competenze presenti nei contesti territoriali di riferimento. 

BEEMONT – ID 637635 (Fondazione Fojanini di Studi Superiori Azienda Agricola, Sondrio € 536.801,87 - Polo Poschiavo, Poschiavo CHF 400.000,00): BEEMONT mira al potenziamento economico e alla nascita di nuove imprese nel settore apistico, fornendo loro strumenti, modelli e strategie per l’innovazione del business. I partner collaboreranno per ottenere la caratterizzazione qualitativa, sensoriale, nutrizionale e salutistica delle produzioni tipiche, fornire informazioni e strumenti per la profilassi sanitaria e mappare lo stato dell’arte di produttori, prodotti e qualità ambientale. Inoltre BEEMONT favorirà la creazione di networks multi-competenza, mettendo a diretto contatto le aziende coinvolte con start-up attive in settori professionali diversi e promuoverà la formazione professionale degli operatori in ambito agricolo e turistico. Per la comunicazione dei risultati sarà creata una Strada dei mieli e sarà realizzato sia un prodotto di marketing co-partecipato IT-CH che una web-serie sui giovani imprenditori attivi nel settore apistico.

SKIALP@GSB – ID 618805 (Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, Aosta, € 643.329,19 - District d'Entremont, Prarreyer Sembrancher, Vallese CHF 271.056,35): Il progetto SKIALP, Sci alpinismo nelle valli del Gran San Bernardo (Valle d’Aosta e Vallese), ha l’obiettivo di far divenire i due territori di frontiera un punto di riferimento a livello turistico per lo sci-alpinismo, settore non ancora organizzato strutturalmente ma con buone opportunità per proporre servizi innovativi, che potranno essere successivamente replicati su altri territori alpini. Il progetto prevede quindi la creazione di un Park che offra percorsi e servizi sia ai neofiti, sia agli sciatori più esperti; punterà inoltre a potenziare la crescita e la nascita di nuove PMI e la diffusione di conoscenze tecniche sul tema dello sci alpinismo.

VIVI 2.0 – ID 566950 (Comune di Lecco € 1.474.252,16 - Regione Moesa, Roveredo, Grigioni, CHF 282.858,51): Obiettivo del progetto è il coordinamento in rete delle imprese e la creazione di metodi stabili di collaborazione pubblico-privato. Si affrontano così due problemi di competitività tipici dell'industria turistica: da un lato la difficoltà delle piccole aziende di accedere ai più moderni strumenti di promozione e commercializzazione, dall’altro l’assenza di un gestore dell'itinerario che proponga il medesimo come pacchetto turistico.

ATEx – ID 637541 (Università del Piemonte Orientale Dipartimento di Scienze del Farmaco, sede di Novara, € 777.280,13 - Industrie Biomediche Insubri SA, Mezzovico - Ticino CHF 375.000,00): Il progetto ATEX ha l’obiettivo di attivare una nuova piattaforma transfrontaliera per trasferire al mercato idee innovative nell'ambito delle terapie avanzate per il trattamento di svariate patologie croniche. Attraverso ATEx si metteranno in rete diverse realtà presenti sul territorio a cavallo tra Ticino e Lombardia, che lavorano sulla combinazione di biomateriali di varia origine (animale od umana), cellule staminali o loro derivati. In particolare, il progetto vuole promuovere lo sviluppo di nuove soluzioni, individuare soggetti in grado di occuparsi degli aspetti regolatori e del finanziamento per trasferire in maniera sistematica e organica tali conoscenze al mercato. Tra i partner di progetto l’Università degli Studi di Pavia (Dipartimento di Scienze del Farmaco), Daymed srl di Carimate (Como) e Pharmaexceed srl di con un importo complessivo pari a € 250.719,49.

TRANSFORM – ID 475998 (Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola € 1.108.520,68 - Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Cantone Ticino, CHF 244.293,55): Obiettivo del progetto è prevedere un programma di attività rivolto a giovani/giovanissimi (ultimo anno di scuola media e triennio della scuola superiore) volte a sviluppare e far emergere caratteristiche innate tali da promuovere la nascita di uno spirito imprenditoriale. L’approccio didattico che si intende impiegare verterà su contesti di apprendimento esperienziali, flessibili e collaborativi. Il secondo livello consiste in azioni di formazione ad aspiranti e neo-imprenditori, in particolare attraverso il supporto all’innovazione tramite coaching, tutoraggio e messa in contatto con altre imprese/reti. Tra i partner di progetto la Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Varese con un importo pari a € 294.918,33

INNOSMAD – ID 546749 (Consiglio Nazionale delle Ricerche, Lecco, € 307.983,16 - CSEM Centre Suisse d'Electronique et de Microtechnique SA - Recherche et Développement, Grigioni, CHF 354.998,64): Obiettivo del progetto è lo studio approfondito di sistemi metallici a base di leghe a memoria di forma (SMA), relativamente alle proprietà intrinseche di damping delle stesse. Utili in supporti per il controllo e l’attenuazione di vibrazioni per un’ampia gamma di strumentazioni e dispositivi del manifatturiero avanzato, oggi le SMA possono essere utilizzate in sistemi passivi e attivi di smorzamento.

INTECOFIN INSUBRIA – ID 618082 (Università degli Studi dell'Insubria, Varese, € 880.489,75 - Fondazione Centro di Studi Bancari Vezia, Ticino CHF 939.040,00): Il progetto si propone di realizzare un programma di sensibilizzazione e di sviluppo di condizioni quadro favorevoli all’incontro tra la piazza finanziaria ticinese e il tessuto economico del Nord Italia, nonché un piano di formazione per garantire l’accesso alla conoscenza e sostenere l’innovazione. Attenzione sarà data all’introduzione e rafforzamento di figure professionali strategiche nei campi della finanza (wealth management, family office) e dell’internazionalizzazione. Verrà stimolato il coordinamento di una rete transfrontaliera di attori per intrecciare conoscenze economiche, finanziarie e giuridiche comparate, monitorare il mercato e informare gli operatori, facilitando l’incontro fra domanda delle aziende e imprenditori italiani e offerta di operatori svizzeri.

MMM – ID 475205 (Techinnova S.r.l., Varese, € 397.562,75 - Università della Svizzera italiana, Lugano Cantone Ticino, CHF 300.144,52): Il progetto MMM si prefigge come obiettivo la creazione di mockup medicali 3D partendo da immagini 2D che arrivano dagli ospedali. Il primo focus sarà sull’apparato circolatorio con particolare attenzione al cuore. Prevista la creazione di CRM e CSM per la gestione criptata di dati, informazioni e immagini e lo sviluppo di un laboratorio dedicato allo studio dei materiali e alle tecniche di stampa per poter poi assemblare nuovi mockup sulla base di richieste specifiche. Sarà creata infine una piattaforma web per l’interscambio di informazioni.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia sulla Statale 38, due comunità in lutto

  • Cronaca

    Otto nuovi arbitri per la Sezione di Sondrio

  • Cronaca

    I medici Artebani e Ravasio salutano la Valchiavenna

  • Cronaca

    Livigno, sciatore perde il controllo e precipita nel parcheggio: è in gravi condizioni

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 38, sei morti nell'incidente

  • Statale 38, incidente all'altezza di Cosio

  • Tragedia sulla Statale, 6 morti nella notte

  • Bracconieri senza pietà uccidono quattro caprioli

  • Nuovi centri commerciali a Prata, Chiavenna alza la voce: "Un colpo basso"

  • Tragedia sulla Statale 38, due comunità in lutto

Torna su
SondrioToday è in caricamento