Torna "REstate a Piuro": solo proposte di qualità tra musica,cinema, teatro e intrattenimento

Davvero tantissime le proposte che animeranno l'estate di Piuro

Un anno dopo una lunga e intensa stagione di eventi culminata con le celebrazioni per il 400esimo anniversario della frana, Piuro riparte da una delle iniziative che più di ogni altra ha catturato l’interesse del pubblico. L’invito è nel titolo: “REstate a Piuro”, a unire il richiamo degli eventi alla stagione più calda dell’anno.

L’inizio è da fuochi d’artificio con il concerto di UT, Insieme vocale-consonante, diretto da Lorenzo Donati, fuoriclasse del canto corale che il pubblico locale ha applaudito nel 2018 a Rezia Cantat. L’appuntamento è per sabato 29 giugno, alle ore 21, nella chiesa Beata Vergine Assunta di Prosto. In un coinvolgente crescendo musicale, settimana dopo settimana, il programma si allarga all’intrattenimento, allo sport e al teatro per poi tornare alla musica. Sedici eventi in totale, dalla fine di giugno ai primi giorni di settembre, per confermare il ruolo di Piuro quale attrattore di artisti e di proposte: una centralità ormai riconosciuta da un folto pubblico di appassionati che non si perde un evento. A fare da contorno i luoghi più significativi di Piuro: la chiesa di S. Abbondio, palazzo Vertemate Franchi, il Belfort e le cascate dell’Acquafraggia. Ciascuno con un fascino proprio che, da solo, giustificherebbe la visita.

Il punto più alto del divertimento, e dell’affluenza, si toccherà con la ‘Notte rosa alle cascate’, in programma sabato 20 luglio a partire dalle ore 15: attrazioni, musica, ballo, intrattenimento per i bambini, esposizioni di arte e artigianato e naturalmente menù a tema per vivere un’esperienza unica in un luogo magico.

Dopo l’ensemble vocale UT, toccherà al quintetto Alti&Bassi, sabato 6 luglio, quindi al jazz del quartetto di Natalia Rogantini, sabato 3 agosto, al concerto di san Lorenzo, il 10 agosto, con Egf Syncopated Orchestra, a Bach con gli Invaghiti di Chivasso il 24. Il cinema sul grande schermo, allestito nel parco dell’Acquafraggia nelle serate di mercoledì, prevede un cartellone tra l’impegno e lo svago con “Dumbo” e “Green Book” ad anticipare “Essere Leonardo da Vinci” con la presenza del regista e protagonista Massimiliano Finazzer Flory. Palazzo Vertemate Franchi il 22 agosto ospiterà un convegno sulle tecniche e le maestranze nella manifattura in Valchiavenna che sarà seguito dalla cena conviviale della condotta Slow Food della Mera. Luca Micheletti animerà di nuovo il campus al Belfort e con la compagnia “I Guitti” si esibirà il 31 agosto e il 1° settembre, meno di un anno dopo la trionfale accoglienza per la rappresentazione storica sulla frana. La chiusura, mercoledì 4 settembre, per l’anno uno dopo ‘Piuro 400’, sarà con la commemorazione delle vittime della frana e l’inaugurazione della cappella restaurata in località Scilano.

Un programma che non deluderà le attese del pubblico che in questi anni ha imparato ad apprezzare Piuro per ciò che è e per quello che offre. Proposte diversificate in grado di catturare l’interesse di pubblici differenti, caratterizzate dall’alto livello qualitativo degli artisti e dei programma. Sarà una lunga estate calda e “REstate a Piuro" la renderà fresca e piacevole.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

  • Svizzera, in pensione l'uomo che decideva quando riaprire il Passo del Bernina dopo le chiusure

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Dopo 32 anni la Valtellina non dimentica l'alluvione del 1987

Torna su
SondrioToday è in caricamento