Si scaldano i motori per le Olimpiadi invernali dei sordi

  • Dove
    Teggiate
    Madesimo
  • Quando
    Dal 12/12/2019 al 21/12/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Evento per bambini

Dal 12 dicembre fino al 21 dicembre atleti provenienti da tutto il mondo si sfideranno sulle piste della Valtellina e della Valchiavenna.

Le Olimpiadi dei Sordi sono state presentate al pubblico e alla stampa in occasione della fiera Skipass tenutasi a Modena domenica 3 novembre allo stand FISI. Alla presentazione sono intervenuti Massimiliano Bucca, Team Manager e consigliere FSSI, Pieralessandro Samueli e Tommaso Graziosi, rispettivamente presidente e vicepresidente del Comitato Organizzatore, e Daniela Pilatti, Consigliere al turismo del Comune di Madesimo, intervenuta per i consorzi di Chiavenna e Madesimo. Inoltre, il Presidente FISI Flavio Roda e il presidente del CRAC Lombardia Franco Zecchini hanno avuto l’occasione di sottolineare l’importanza delle Olimpiadi Silenziose in Valtellina e Valchiavenna come evento sportivo turistico e sociale.

Sempre lo scorso weekend, in previsione delle prossime Olimpiadi dei Sordi, l’Unione Polisportiva Chiavennese ha organizzato nella splendida cornice del Palazzo del Ghiaccio di Madesimo un test event di curling. Alla prova hanno partecipato atleti italiani, svizzeri e croati.

"Ospitare una manifestazione di carattere internazionale come le Winter Deaflympics per noi è motivo di orgoglio" afferma Franco Masanti, sindaco di Madesimo "Le Olimpiadi dei Sordi sono una grande novità per il nostro territorio, che, per dieci giorni, diventerà il palcoscenico di questa emozionante kermesse sportiva. Non vediamo l’ora di dare il via per accogliere a braccia aperte e dare il benvenuto agli atleti provenienti da tutto il mondo".

L'evento, giunto alla sua 19^ edizione, mancava dall'Italia dal lontano 1983, quando le Olimpiadi del silenzio (così anche chiamate) si tennero a Madonna di Campiglio. Le Winter Deaflympics si svolgeranno in particolare nei comuni di Sondrio, Chiavenna, Madesimo e Santa Caterina Valfurva. 

La mascotte dell'evento è "Vally", un orsetto, simbolo della provincia di Sondrio. Lo slogan, che campeggerà su tutte le piste, è "We need a chance".

Per la Valtellina si tratta di un primo importante assaggio di clima olimpionico, dopo l'assegnazione delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina del 2026 nelle quali la provincia di Sondrio rivestirà un ruolo chiave con le gare di sci alpino maschile a Bormio e di freestyle e snowboard a Livigno, dove sarà costruito anche il villaggio olimpico.

OLIMPIADI INVERNALI DEI SORDI: LE DISCIPLINE PREVISTE E DOVE

Sono sei le discipline sportive invernali previste nelle Olimpiadi invernali dei sordi, in particolare:

  • sci alpino a S. Caterina Valfurva;
  • snowboard a S. Caterina Valfurva;
  • sci di fondo a S. Caterina Valfurva;
  • hockey su ghiaccio a Chiavenna;
  • scacchi (la novità) a Chiavenna;
  • curling a Madesimo

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali dei sordi si terrà invece a Sondrio, capoluogo di provincia.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale Winter Deaflympics

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sport, potrebbe interessarti

  • Si scaldano i motori per le Olimpiadi invernali dei sordi

    • dal 12 al 21 dicembre 2019

I più visti

  • Albosaggia, i mercatini di Natale riempiono di magia le vie del paese

    • Gratis
    • dal 14 al 15 dicembre 2019
  • Tutto pronto per Christmas Art: il mercatino di hobbistica e artigianato dedicato al Natale

    • solo oggi
    • Gratis
    • 8 dicembre 2019
    • Polo Fieristico Provinciale
  • In Valmalenco è già tempo di ciaspole: si sale verso i laghi di Campagneda

    • solo oggi
    • 8 dicembre 2019
    • Franscia
  • Quando la magia del Natale si sposa con la golosità: torna "Strade di cioccolato"

    • solo oggi
    • 8 dicembre 2019
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SondrioToday è in caricamento