L'alternanza Scuola-Lavoro: momento di crescita per tutti

Il "Progetto di alternanza scuola lavoro per un territorio montano” della Camera di commercio di Sondrio dimostra (anche con un video) come sia possibile condividere obiettivi tra studenti ed imprese

E’ disponibile sul canale YouTube della Camera di commercio di Sondrio il videoracconto delle attività realizzate nell’ambito del “Progetto di alternanza scuola lavoro per un territorio montano”, che sono culminate con gli incontri tra tutor scolastici ed aziendali e studenti svolti a Chiavenna, Morbegno, Tirano e, infine, il 3 aprile scorso a Sondrio.

Imprenditori, docenti e studenti raccontano la loro esperienza e, con efficacia, esprimono valutazioni ed aspettative rispetto ai percorsi di alternanza scuola lavoro che prenderanno ora il via sulla base del lavoro preparatorio svolto a partire dall’autunno scorso. Il progetto si proponeva infatti di offrire agli studenti degli istituti superiori percorsi di alternanza di qualità presso imprese dei settori che caratterizzano l’economia montana, quindi il vitivinicolo, il lattiero-caseario e, naturalmente, il settore turistico, con un focus sulla innovazione digitale (“impresa 4.0”) comune a tutti i comparti.

L’attività di progettazione dei percorsi di alternanza è stata preceduta da due corsi di formazione (“base” e “avanzato”) dedicati ai tutor scolastici ed aziendali. La formazione è stata quindi seguita dalla progettazione dei percorsi di alternanza, tenendo conto dei profili professionali specifici per ciascun settore di attività. Nel complesso sono stati pertanto progettati ben 44 percorsi per altrettanti studenti.

«La qualità dei percorsi di alternanza si basa su una forte collaborazione fra tutor aziendali e tutor scolastici che, preventivamente, progettano il percorso e, quindi, interagiscono durante il suo svolgimento» commenta la presidente Loretta Credaro.

Hanno partecipato al progetto, completando regolarmente il percorso formativo, 26 imprese, di cui 6 del settore turistico, 5 del vitivinicolo, 10 del lattiero-caseario e 5 del digitale. Hanno aderito alle attività progettuali 5 istituti scolastici: IPS “Crotto Caurga” di Chiavenna, Liceo “Nervi-Ferrari” di Morbegno, ITS “De Simoni Quadrio”, Itas “Piazzi” e IIS “B. Pinchetti” di Tirano.

Dal confronto tra studenti, docenti e imprese è emersa, tra l’altro, l’importanza del monitoraggio dei tirocini i cui esiti dovranno essere valutati non solo dalle aziende e dagli istituti scolastici ma soprattutto dagli studenti, in un’ottica di crescita personale e di acquisizione di competenze spendibili in un prossimo futuro.

«Il progetto è stato pensato appositamente per i settori più tipici della nostra economia -conclude la presidente Credaro- e abbiamo voluto raccontarlo utilizzando un canale come YouTube, molto apprezzato dai giovani, adottando uno stile comunicativo che consente di dare voce ai protagonisti dell’alternanza, studenti, docenti e imprenditori».

Il progetto è stato realizzato dalla Camera di commercio di Sondrio con il contributo di Unioncamere sul Fondo di perequazione 2015-2016.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In viaggio senza documenti regolari, fermato e multato autobus svizzero ad Ardenno

  • Piogge abbondanti in arrivo, la Provincia chiude il ponte di Traona per sicurezza

  • Valtellinese ucciso durante un agguato nella Repubblica Dominicana

  • Registro attività storiche e di tradizione: a 9 valtellinesi il riconoscimento di Regione Lombardia

  • A Sondrio un nuovo sportello per persone con disabilità e le loro famiglie

  • La Bce stoppa la Banca Popolare di Sondrio, salta l'acquisizione della Cassa di Risparmio di Cento

Torna su
SondrioToday è in caricamento