In arrivo 330mila euro a sostegno del turismo in Valfurva condizionato dalla frana del Ruinon

Dopo l'incontro in Prefettura saranno Provincia di Sondrio, Regione Lombardia e Unione commercianti a sostenere l'economia della valle

Un sostegno concreto a tutto il comparto turistico della Valfurva, dopo le sofferenze causate dalla continua minaccia della frane del Ruinon. È il risultato dell'incontro che si è svolto presso la Prefettura di Sondrio alla presenza dei rappresentati di Regione Lombardia, Provincia di Sondrio, Banca Popolare di Sondrio, Credito Valtellinese, Comunità montana Alta Valtellina, Unione del commercio turismo e servizi, Camera di commercio, Comune di Valfurva e operatori turistici del paese.

Verranno così devoluti 330mila euro come contributo a sostegno del turismo nella zona di Santa Caterina, in difficoltà a causa della precarietà del possibile smottamento. Le quote, tra i soggetti coinvolti sarà così ripartita: 100mila euro da parte della Provincia di Sondrio, 200mila da parte di Regione Lombardia e 30mila euro dall'Unione del Commercio.

Nelle prossime settimane verrà nuovamente convocata la plenaria per fare il punto della situazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è il primo caso di coronavirus in provincia di Sondrio: positivo al tampone un 17enne della Valdidentro

  • Coronavirus, parlano i genitori del 17enne di Valdidentro contagiato: «Appresa la positività dai media. Sconcertati per questo modus operandi»

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus in provincia di Sondrio, si attende l'esito di 9 tamponi

Torna su
SondrioToday è in caricamento