Slitta il termine per diventare Spa, per la Banca Popolare di Sondrio un anno in più

Con l'approvazione del "Decreto crescita" da parte del Consiglio dei Ministri la banca sondriese avrà tempo fino a fine 2020. Si attende ancora il responso della Corte di Giustizia Europea sulla legittimità della Riforma voluta dal Governo Renzi

I vertici della Popso: il presidente Venosta con il Consigliere delegato Pedranzini

Con il "Decreto crescita", approvato dal Consiglio dei Ministri neli giorni scorsi, il Governo ha rinviato a fine 2020 il termine per la conversione in Società Per Azioni delle banche popolari con oltre 8 miliardi di attivi. Come si legge in una nota del ministero dell’Economia, le uniche popolari che devono ancora trasformarsi in SPA sono la Banca Popolare di Sondrio e la Banca Popolare di Bari.

Un rinvio certamente accolto positivamene dalla dirigenza della Banca Popolare di Sondrio, ancora in attesa che la Corte di Giustizia Europea, interpellata dal Consiglio di Stato, si pronunci sulla legittimità della controversa riforma voluta dal governo Renzi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Protezione Civile di Sondrio: dalla Regione 100mila euro per mezzi e strumenti nuovi

  • Attualità

    Alta Valle: in arrivo 2 milioni di euro per infrastrutture e territorio

  • Cronaca

    Sabato sera alcolico: cinque le patenti ritirate

  • Economia

    Scimè è il nuovo presidente del Sindacato Venditori Ambulanti Fiva/Confcommercio

I più letti della settimana

  • Ecco perché muoiono tante volpi in Valchiavenna

  • Troppa neve sul Passo Gavia: corsa contro il tempo per il Giro d'Italia

  • La fine delle polemiche per il sentiero Ersaf in Val di Mello

  • Lite a Tirano, strappato a morsi l'orecchio di un 37enne

  • In settimana autovelox mobili su SS38 e SS36

  • Morte giovane Federik: ritirate le targhe alle motoslitte della carovana

Torna su
SondrioToday è in caricamento