Le Olimpiadi invernali dei sordi sono state un vero affare per la provincia di Sondrio: lo dicono i dati

L’assessore regionale Massimo Sertori: «La collaborazione tra Istituzioni ed enti locali ha permesso di ottenere un risultato importante per tutti. Un successo di cui Valtellina e Valchiavenna, ma in generale tutta la Lombardia, sono assoluti protagonisti»

La vittoria degli Stati Uniti nell'hockey

I "Winter Deaflympics Games", comunemente chiamati Olimpiadi invernali per sordi, andati in scena lo scorso dicembre tra Madesimo, Chiavenna e Santa Caterina Valfurva, hanno superato tutti i record.

Il totale delle presenze dal 9 al 21 dicembre 2019, infatti, nei comuni coinvolti è più che raddoppiato rispetto all’anno precedente e il numero di visitatori è passato da 8.129 a 20.836, registrando una crescita del 157%.

Ad affermarlo l’assessore della Regione Lombardia a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, commentando i dati ufficiali che provengono direttamente dalle strutture ricettive. Dati che la Provincia di Sondrio ha raccolto ed elaborato per conto della Regione.

Dall’analisi dei dati relativi ai Comuni interessati dalle Olimpiadi dei Sordi, e confrontandoli col 2018, emerge un quadro ancora più positivo: a Madesimo e Campodolcino le presenze sono passate da 1.543 a 4.909, da 524 a 6.729 a Chiavenna e dintorni, da 6.062 a 9.198 a Valfurva.

«La collaborazione tra Istituzioni ed enti locali - ha commentato Sertori - ha permesso di ottenere un risultato importante per tutti. Un successo di cui Valtellina e Valchiavenna, ma in generale tutta la Lombardia, sono assoluti protagonisti».

Riflettendo ancora sui numeri, l’assessore Massimo Sertori ha spiegato che «l’aumento di ben 12.707 visitatori rispetto allo stesso periodo del 2018 è il segno tangibile di una costante attenzione rivolta allo sviluppo turistico e ricettivo dei territori. Anche in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e, considerando che molte gare saranno svolte in Valtellina, come Regione Lombardia proseguiremo il lavoro affinché gli effetti sui territori coinvolti dai Giochi Olimpici siano importanti sia in termini di flussi turistici che di incremento del PIL».

86461785_1290640561120067_559042877506715648_o-2

«Eventi internazionali come le Olimpiadi - ha concluso Sertori - offrono l’occasione straordinaria di farsi conoscere a livello mondiale e consolidare un turismo nel tempo che, tenendo conto dei principi dello sviluppo sostenibile, potrà valorizzare il suo potenziale di crescita per creare posti di lavoro e generare reddito e valore aggiunto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Valchiavenna, Della Bitta: «Raccomando calma e responsabilità»

  • Frontale sulla Valeriana: grave un ragazzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: ora sono 27. Morta una donna

  • Di nascosto vendeva superalcolici a giovanissimi: denunciato barista del centro di Morbegno

  • Ubriachezza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale: richiesto il rimpatrio di tre giovani nel Morbegnese

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, si teme un focolaio

Torna su
SondrioToday è in caricamento