Latteria di Chiuro, un’altra certificazione a conferma della qualità

Bettini: "Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto questo traguardo ancora più se si pensa che siamo la prima azienda lattiero casearia della provincia di Sondrio a poter vantare l’IFS"

Promozione sul finire dell’anno per la Latteria di Chiuro che ora può contare su un’altra importante certificazione. IFS si aggiunge, infatti, alla ISO 22005:2008 per la tracciabilità del latte, alla certificazione Halal (World Halal Autority) e a quella per l’identificazione dei prodotti di origine BIOLO- GICA. Ma vediamo in concreto cosa significa per la Latteria di Chiuro aver ottenuto questa certificazione.

Lo chiediamo ad Alessandro Bettini, responsabile della qualità della Latteria.

“Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto questo traguardo ancora più se si pensa che siamo la prima azienda lattiero casearia della provincia di Sondrio a poter vantare l’IFS. Un obiettivo che si è concretizzato a seguito di un lungo e accurato lavoro per il miglioramento dei processi, di tutti i processi, dalla raccolta del latte alla produzione fino alla distribuzione”.

“In un’ottica di costante miglioramento aziendale per la valorizzazione dei nostri prodotti si è deciso di chiedere, e quindi ottenere, un riconoscimento di terza parte coinvolgendo un ente certificatore. In sostanza, pur consapevoli di lavorare già bene abbiamo voluto anche il parere, autorevole, di un terzo soggetto.”

Quali benefici può trarre il consumatore grazie all’IFS? “Prodotti e processi controllati, costante ricerca della qualità, scelta accurata delle materie prime, rispetto ambientale...solo per fare alcuni esempi concreti. L’IFS (International Fea- tured Standard), rilasciata, in seguito alla verifica ispettiva dello scorso settembre dall’ente certificatore preposto, offre numerosi vantaggi alle aziende, vantaggi di cui beneficia in primis il consumatore finale”.

Quindi per entrare nel dettaglio quali sono i punti chiave della IFS?  “Per la Latteria la reputazione commerciale è molto importante, lo è soprattutto in rela- zione all’autenticità del rapporto fiduciario con il cliente. Questo si concretizza a nostro avviso in una politica aziendale molto chiara, politica da sempre sostenuta dalla Latteria di Chiuro. Selezione delle materie prime, sicurezza dei prodotti privi di OGM e massima trasparenza nelle indicazioni che si trovano in etichetta sono le basi perché non venga mai meno la fiducia con chi decide di acquistare i nostri prodotti. Una garanzia che impone, quindi, scelte aziendali coraggiose e lungimiranti.

Nuovi obiettivi dopo questa certificazione? “Benché molto soddisfatti ovviamente non ci si ferma. Qualità e sicurezza restano il nostro imperativo categorico perché i nostri prodotti siano sempre “buoni fino in fondo” e i nostri clienti siano sempre tutelati e verifichino nei fatti il valore aggiunto dei prodotti a marchio Latteria di Chiuro. Un plus oggettivo per il consumatore e per l’ambiente”.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Opere per le Olimpiadi 2026, la paura di Legambiente per il Parco dello Stelvio

  • La neve di luglio raggiunge la Valtellina

I più letti della settimana

  • Insalata di pizzoccheri, indignazione social al supermercato di Milano

  • L'Adda restituisce il corpo del 19enne gettatosi dal ponte

  • Lutto in Valtellina, è morto Emilio Triaca

  • Cade con la bici mentre fa downhill a Livigno, gravissimo bambino di 10 anni

  • Lo spettacolo della Re Stelvio Mapei, tutte le classifiche

  • Valfurva, malore nella notte a 3100 metri: intervengono i soccorsi

Torna su
SondrioToday è in caricamento