Creval, Selvetti si è dimesso

Forte la richiesta del primo socio russo di discontinuità con il passato. All'ex ad circa 2 milioni di buona uscita.

I rumors sono diventati realtà, come SondrioToday aveva preannunciato, nella serata di domenica 24 febbraio 2019 il Consiglio di Amministrazione di Credito Valtellinese S.p.a., si è riunito formalizzando così l’uscita di Mauro Selvetti dal board dell’istituto bancario. Come informato dallo stesso Creval, Selvetti lascia dopo aver portato a termine con successo il processo di ricapitalizzazione e derisking del Credito Valtellinese SpA.  Un richiesta, quella di dimettersi, espressamente richiesta della Banca e dal nuovo socio di maggiornaza, il fondo russo Altera Capital, per tracciare una linea netta di discontinuità con il passato.

Selvetti rimette così le cariche di amministratore delegato e direttore generale ricoperte, nell’ambito di un accordo per la risoluzione consensuale economicamente incentivata del complessivo rapporto di collaborazione con la Banca. L’ex ad detiene 1.274.726 azioni Credito Valtellinese. Inoltre, ai sensi dell’accordo in essere tra le parti e in linea con la politica di remunerazione vigente, la Banca corrisponderà a Mauro Selvetti, oltre a quanto già maturato a titolo di retribuzione, emolumenti fissi, ratei e competenze di fine rapporto, quanto segue: 

1)  con riferimento alla cessazione del suo incarico dirigenziale e alle dimissioni dalla carica di consigliere, la somma complessiva lorda di Euro 1.700.000, comprensiva del preavviso; 

2)  con riferimento all’impegno di non concorrenza della durata sei mesi, l’importo lordo di Euro 300.000. 

Il Consiglio di Amministrazione ha contestualmente deliberato di nominare, con il parere favorevole del Comitato Nomine, Luigi Lovaglio Amministratore Delegato e Direttore Generale, affidandogli la definizione del nuovo Piano Industriale triennale, che punterà ad un’accelerazione dell’attività tradizionale di banca commerciale del territorio, forte della sua rilevante esperienza manageriale e dei risultati raggiunti in grandi realtà finanziarie anche internazionali. Il piano strategico 2019-2021 sarà presentato entro il primo semestre dell’anno. 

Luigi Lovaglio, già Presidente del Creval, opera da oltre quarant’anni nel settore bancario, avendo ricoperto importanti ruoli di vertice nel Gruppo UniCredit fino al 2017, in particolare in Bank Pekao, di cui è stato Vicepresidente e Direttore Generale dal 2003 al 2011 e Amministratore. Delegato dal 2011 al 2017. Sotto la sua guida, Bank Pekao è diventata la prima società in Polonia in termini di capitalizzazione di mercato e tra i più solidi istituti bancari a livello europeo. 

Alessandro Trotter, Vice Presidente Vicario, in continuità con l’attuale governance assume la carica di Presidente della Banca. A seguito delle dimissioni di Mauro Selvetti, il Consiglio ha contestualmente nominato per cooptazione Maria Giovanna Calloni a consigliere di amministrazione della Banca. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Attualità

    A Calolzio vogliono poter disperdere le ceneri dei defunti nell'Adda

  • Attualità

    Anche Legambiente a favore del progetto di Ersaf in Val di Mello

  • Attualità

    Insanabile la frattura tra Comune e Consorzio turistico, il Melloblocco salta ancora

I più letti della settimana

  • Mauro Corona continua la sua battaglia: «Non andate a macellare la Val di Mello»

  • Nessuno ritira il primo premio del Concorso di Natale? I commercianti la regalano a Cancro Primo Aiuto

  • Assolto per vizio totale di mente il giovane che investì i passanti ai mercatini di Natale di Sondrio

  • Furti in città, ladri in azione a Sondrio

  • Sondrio, il Comune vuole il night club sotto il Teatro Sociale

  • Furti a Sondrio, la testimonianza: «Ho sentito i ladri scappare da casa mia»

Torna su
SondrioToday è in caricamento