Chiavenna: commercio e artigianato, convocato un tavolo di confronto

Della Bitta: "La situazione del bilancio del nostro comune ed i pesanti vincoli normativi limitano molto le possibilità di promuovere iniziative"

Il momento economico attuale si traduce in difficoltà che coinvolgono pesantemente il settore del commercio e dell'artigianato.
Nell'ottica di condividere strategie ed interventi di supporto a questo importante settore è stato convocato un tavolo di confronto per il giorno 25 gennaio presso la sala consiliare del comune di Chiavenna. Si tratta di un momento di ascolto che il Comune di Chiavenna ha voluto estendere, tramite le associazioni di categoria, a tutte le attività del nostro comune.

"La situazione del bilancio del nostro comune ed i pesanti vincoli normativi limitano molto le possibilità di promuovere iniziative ma crediamo che questo non debba fermare la nostra voglia di trovare soluzioni e proposte. Per noi i commercianti e gli artigiani sono gli interlocutori privilegiati con i quali pensare allo sviluppo ed all'economia della nostra città. Ci auguriamo quindi di poter contare sulla presenza di molte imprese del nostro comune per un momento di fondamentale confronto costruttivo." dichiara il sindaco Luca Della Bitta

"Abbiamo quotidianamente un confronto con le attività ma crediamo serva un momento organizzato di ascolto allargato a tutti i nostri operatori. É un segnale concreto di attenzione a questo settore e ci auguriamo di raccogliere spunti e proposte  positive" conferma l'assessore al turismo e commercio Andrea Giacomini

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      È ufficiale: l'inverno è tornato

    • Eventi

      Ad Ardenno un progetto creativo di stampa e studio delle leggende locali

    • Cronaca

      Villa di Tirano, malore alla Lidl: uomo in fin di vita

    • Cronaca

      Colorina, lavoro nero al centro d'accoglienza: maxi multe

    I più letti della settimana

        Torna su
        SondrioToday è in caricamento