Torna Vininfesta, degustazioni e concorso per valorizzare i vini della Costiera dei Cech

Borromini:"Vininfesta è la manifestazione che più di tutte rappresenta la viticoltura e che ne testimonia lo sviluppo"

Vininfesta alla Costiera dei Cech, la manifestazione promossa dalla Comunità Montana di Morbegno per valorizzare le produzioni enologiche della Bassa Valtellina, si svolgerà sabato 19 maggio a Traona. L’evento, giunto alla quattordicesima edizione, riprende quest’anno il suo carattere itinerante, attraverso i comuni del versante retico, dopo la parentesi morbegnese dello scorso anno, coincisa con il ventennale del Polo Fieristico Provinciale. Al centro della manifestazione, che si presenta con i caratteri della festa senza perdere la sua identità di momento di incontro e di confronto per gli attori del settore vitivinicolo, ci sono i vini prodotti nel comprensorio che, negli ultimi anni, grazie all’impegno congiunto di operatori e istituzioni, sono cresciuti in qualità e in quantità. Sono nate cooperative e aziende agricole che hanno dato un nuovo impulso al comparto. Vininfesta celebra le etichette ormai affermate e insieme i vini ancora non commercializzati ai quali è riservato un concorso. I viticoltori interessati a sottoporre a valutazione i vini non etichettati dell’annata 2017 dovranno comunicare la loro adesione alla Comunità Montana di Morbegno entro il 26 aprile prossimo. Il campionamento sarà effettuato presso la cantina a cura del personale dell’ente comprensoriale e della Fondazione Fojanini.

Il programma della giornata avrà inizio alle 9.45 con un incontro coordinato dalla Fondazione Fojanini di Sondrio, durante il quale sono previsti la presentazione di un nuovo volume sulla viticoltura in Valtellina e il confronto tra le aziende vitivinicole del mandamento di Morbegno. Seguirà il saluto delle istituzioni, con il sindaco di Traona Dino Della Matera e il presidente della Comunità Montana Christian Borromini. La premiazione del concorso riservato ai vini non etichettati dell’annata 2017 avrà luogo subito dopo, alle ore 12. Il pranzo sarà servito alle 13, mentre nel pomeriggio si svolgerà una degustazione guidata dei vini non etichettati. C’è grande attesa per un appuntamento divenuto ormai una tradizione che è cresciuto, anno dopo anno, allargando progressivamente la partecipazione di operatori e appassionati.

«Come Comunità Montana sosteniamo con contributi e iniziative un settore che riveste una grande importanza non soltanto per l’agricoltura locale - spiega il presidente Christian Borromini -. Vininfesta è la manifestazione che più di tutte rappresenta la viticoltura e che ne testimonia lo sviluppo: il settore è in salute e sono sempre di più i viticoltori che s’impegnano nella coltivazione delle uve e nella produzione dei vini. I risultati ottenuti sono molto positivi ma occorre lavorare con determinazione per migliorarli ulteriormente. Vininfesta è anche l’occasione per fare il punto della situazione e per definire le strategie future».

Potrebbe interessarti

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sondrio, quanto affetto per Nicola Giugni

  • Temporali forti sulla provincia di Sondrio: c'è l'allerta

I più letti della settimana

  • Sondrio in lutto, è morto l'avvocato Nicola Giugni

  • Vipere: come riconoscerle e cosa fare in caso di morso

  • Valfurva senza pace: dal Ruinon un enorme masso sulla strada, viabilità interrotta

  • Che partenza la stagione dei funghi in Valtellina

  • Sabato 17 agosto l'ultimo saluto a Nicola Giugni

  • La frana del Ruinon ha raggiunto livelli di spostamento record? Per gli operatori va fatto brillare il versante

Torna su
SondrioToday è in caricamento