Valmasino, tre alpinisti bloccati dalla tempesta a poco meno di tremila metri di quota

Il maltempo li ha messi in difficoltà e invece di rischiare hanno preferito chiedere aiuto

Tre alpinisti bloccati da pioggia e tempesta a poco meno di tremila metri di quota.

Intervento oggi pomeriggio per il Cnsas, VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna: la richiesta di soccorso è arrivata poco prima delle 16:30. I tre alpinisti si trovavano incrodati in parete nei pressi dello spigolo Vinci, in Val Porcellizzo. Il maltempo li ha messi in difficoltà e invece di rischiare hanno preferito chiedere aiuto.

Si tratta di tre uomini, due di Milano e uno di Valmadrera (LC). Non appena le condizioni meteo sono migliorate è partito l’elicottero, decollato dalla base di Caiolo, che li ha recuperati con il verricello. Pronti a partire in base altri tecnici della stazione di Valmasino, oltre al Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza.

L’intervento si è concluso verso le 19:00, con i tre alpinisti riportati a valle, illesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verificate sempre le previsioni meteo prima di partire, sono molto affidabili e fanno la differenza. Altra raccomandazione importante, tenere libero il telefonino, perché in alta quota non sempre il segnale è costante, è anche importante risparmiare la batteria per le comunicazioni con i soccorritori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sondrio e altri 7 comuni della provincia coinvolti nell'indagine sierologica covid-19 di Ministero della Salute e Istat

  • Con mezzo chilo di droga in auto: arrestati due giovani valtellinesi

  • "Bonus bici", in Valtellina vale solo per i sondriesi

  • Coronavirus, Fontana si sbilancia: «Dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in Italia»

  • "L'Italia non è un paese per bambini", la lettera-denuncia dei genitori degli asili nido di Sondrio e Lecco

  • Coronavirus, ancora 10 contagiati lungo il fine settimana in provincia di Sondrio

Torna su
SondrioToday è in caricamento