Livigno, provoca una valanga e scappa: snowboarder nei guai

Fortunatamente nessuno è rimasto sotto la neve

Fortunatamente nessuno è rimasto coinvolto  nella  valanga che si è staccata nel primo pomeriggio di ieri , lunedì 27 marzo, a Livigno, nella zona del Carosello 3000.  Un maestro di sci, poco dopo le 14, impegnato sulle piste  ha visto uno snowboarder tagliare il grosso accumulo di neve con un fronte di 50 metri, ed è scattata l’emergenza con la preoccupazione che qualcuno fosse rimasto travolto dalla slavina.

Immediatamente sono intervenuti i militari  del Soccorso alpino della Guardia di Finanza della Stazione di Bormio, gli uomini del Soccorso alpino civile di Livigno e le unità cinofile oltre all’elicottero del 118 e dei Vigili del fuoco. Il personale specializzato nel soccorso in montagna ha eseguito una serie di accertamenti che hanno permesso di escludere la presenza di persone sotto la neve e hanno quindi proceduto alla bonifica della zona. Nessuna traccia dello snowboarder che ha provocato il distacco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto un anziano intossicato in un incendio a Traona

  • Incidente sulla statale a Castione Andevenno: scontro tra due auto e un furgone

  • Giardini del centro proibiti e acqua per pulire l'urina: nuove regole a Sondrio per i proprietari dei cani

  • Esce di strada con l'auto, rocambolesco incidente a Castello dell'Acqua

  • Coscritti di Chiavenna esagerati: caos fuori da scuola, 16enne in ospedale

  • Ecco il nuovo piano della sanità provinciale: Sondrio fulcro della rete di ospedali sul territorio

Torna su
SondrioToday è in caricamento